La Bibbia di Metal Gear Solid: parte 3

La terza parte della rubrica dove analizzeremo tutto sulla saga di Metal Gear Solid: la storia, la linea del tempo, i personaggi, i segreti ed i retroscena

Nella seconda parte de “La bibbia di Metal Gear Solid: la rubrica di Gamempire tutta dedicata al mondo di MGS, abbiamo analizzato gli eventi di Metal Gear Solid 3: Snake Eater. Pochi anni dopo, nel 1970, Naked Snake torna in azione in Metal Gear Solid: Portable Ops, uno spin-off per PSP di tutto rispetto che non ha ricevuto il successo che meritava. È su questo “poco conosciuto” capitolo che sarà incentrata la terza parte della nostra rubrica.

LINEA DEL TEMPO: DAL 1965 AL 1970

ddcfbbfba78402e1c6c53832bf7710f01965 – Sigint inizia a lavorare per ARPA

Membo dell’unita FOX, nonchè esperto di armi ed equipaggiamenti d’avanguardia, Sigint dopo aver partecipato all’operazione Snake Eater (partecipazione che garantì a Zero, che lo volle all’interno dell’unità FOX, la fama di anticonformista per aver scelto un nero in un’epoca in cui il razzismo era fortemente diffuso) passa a lavorare per ARPA (Advanced Research Project Agency). ARPA è una azienda del Pentagono, fondata nel 1958, orientata a progetti di ricerca avanzata e sviluppo di tecnologie per la difesa nazionale.

1968 – Eva fugge ad Hanoi

Ritornata in patria al termine dell’operazione Snake Eater, Eva si trova ad essere inseguita dagli agenti del governo cinese in quanto il microfilm da essa riportato in patria che doveva contenere le informazioni sull’eredità dei Filosofi si rivela essere un falso (la CIA otterrà quello originale). La giovane spia si nasconde ad Hanoi facendo, alla fine degli anni 60, perdere ogni sua traccia.

1969 – ARPA crea ARPAnet

ARPAnet altro non era che un primo prototipo di internet. Una rete realizzata all’interno del reparto di scienze del comportamento del’IPTO (Information Processing Techniques Office) presso l’ARPA del Dipartimento della Difesa statunitense. Negli anni della guerra fredda la ricerca era fortemente finalizzata alla creazione di una rete di comunicazione da utilizzare nell’eventualità di un attacco nuclerare; rete che fosse in grado di bypassare le regioni sotto attacco e continuare a trasmettere le comunicazioni.
Dopo la creazione di ARPAnet Sigint diventa capo di ARPA, da qui in poi DARPA.

1970 – Incidente nella penisola di San Hyeronymo. Fine del “Progetto del Successore”

Anche conosciuta come “La Peninsula de los Muertos”, è una zona che si trova nella Colombia centrale. Nel 1964 le FARC (Fuerzas Armadas Revolucionarias de Colombia) concedono questa zona all’Unione Sovietica in cambio di supporto militare. L’idea dell’URSS era quella di realizzare in questo territorio una base per missili a medio raggio (IRBM) ma i negoziati del 1969 relativi alle limitazioni del numero di missili balistici per ogni paese, unito alle difficoltà di carattere prettamente economico, porta all’abbandono del progetto. Inoltre l’URSS è restia ad un ulteriore esborso di denaro per finanziare il ritorno in patria dei soldati presenti sul territorio e cosi li abbandona sulla penisola di San Hieronymo.

Nel 1970 la penisola torna ad essere nuovamente popolata, questa volta da forze americane e più precisamente da una parte di disertori dell’unità FOX guidata da Gene che ha schierato soldati sull’intero territorio della penisola e proseguito autonomamente lo sviluppo del Metal Gear.
Gli stessi membri di FOX, Big Boss in testa, sono cacciati ed inseguiti dai rinnegati dell’unità. Snake cade prigioniero e viene torturato ed interrogato da Lt. Cunningham, un esperto in tecniche di interrogatorio che si rivelerà poi essere un agente del Pentagono inviato a infangare la reputazione della CIA, e recuperare informazioni sulla metà mancante dell’Eredità dei Filosofi. Nel corso della sua prigionia Snake fa la conoscenza di Roy Campbell, imprigionato nella cella accanto alla sua, nonchè unico sopravvissuto di una squadra di Berretti Verdi inviata sulla penisola di San Hieronymo per scoprire cosa stava accadendo e cosa aveva in mente l’unità FOX guidata da Gene.

I due riusciranno a scappare e nel tentativo di mettersi in contatto con Zero, Snake scoprirà invece, grazie alle informazioni fornitegli dai suoi vecchi compagni d’armi alla FOX ParaMedic e Sigint, che sia lui che Zero sono ritenuti responsabili diretti della rivolta della FOX guidata invece da Gene, e per discolparsi l’unica via è quella di arrivare direttamente a lui. Le cose però sono rese ancora più difficili dal fatto che Gene sia riuscito ad accaparrarsi il benestare delle truppe sovietiche di stanza sull’isola e cosi Snake si troverà, portando avanti la missione, anche a cercare di convicere i soldati nemici a schierarsi dalla sua parte abbandonando la causa di Gene.

Ben presto Cunningham si accorge della fuga di Cambell e Snake, insieme a Gene ed Ursula (la più potente preveggente in territorio sovietico) pianifica la loro ricattura.
Poco dopo, nel tentativo di introdursi nel laboratorio di ricerca, Snake viene aiutato a nascondersi da una ragazza che egli riconosce subito come Ursula, ma che invece si presenta a lui come Elisa, un medico responsabile della vasca di coltura di Null: il soldato perfetto i cui ricordi vengono azzerati al termine di ogni battaglia, acuendone i sensi e rendendolo assolutamente letale in combattimento. La ragazza dice di non essere parte di FOX come la “sorella” Ursula e consegna a Snake la cura per la malaria che gli permetterà di salvare la vita a Roy Campbell e agli altri soldati nel frattempo catturati e passati dalla sua parte.

Nel corso della sua missione Snake si imbatte in una vecchia conoscenza che lo aiuta via radio fornendogli importanti informazioni per eliminare la minaccia rappresentata dal Metal Gear realizzato seguendo l’idea di Granin. Questo misterioso informatore si fa chiamare “Ghost” e non vuole un attacco dell’arma nucleare alla sua “madre patria” (scopriremo poi che Ghost altri non è che Sokolov, misteriosamente sopravvisuto alle torture di Voglin in quel di Groznyj Grad).

Nuovamente catturato ed imprigionato Snake farà anche la conoscenza di Null, soldato perfetto che impazzirà quando il protagonista della nostra storia pronuncerà la parola “Mozambico”. Solo Gene grazie ai suoi super poteri riuscirà a convincere Null a ritornare nella vasca di coltura.

Prima dello scontro finale in cui Snake riesce a debellare le minacce rappresentate dal Metal Gear RAXA e dal Metal Gear ICBMG, egli ha anche occasione di venire a conoscenza di incredibili informazioni. Pare infatti che a seguito dell’ottenimento del governo USA della metà dell’Eredità dei Filosofi in terra sovietica, gli Stati Uniti si accingevano a diventare unica potenza globale, mettendo di fatto fine all’epoca delle guerre e delle spie che avrebbe inevitabilmente portato alla scomparsa di organizzazioni di servizi segreti come la CIA. A finanziare l’operazione di realizzazione del Metal Gear sulla penisola di San Hieronymo per poi venderlo alle forze sovietiche sarebbe stata infatti la stessa CIA per evitare la propria scomparsa.
Egli scopre inoltre che Ursula ed Elisa sono la stessa persona, dotata di poteri extrasensoriali e personalità alterna a seguito di un disastro nucleare negli Urali nel corso del 1957 in cui perse la vita la sua intera famiglia.

Mentre Elisa gli annuncia in profezia che egli sconfiggerà il Metal Gear, Ursula gli promette morte prima che egli possa generare i suoi “figli serpente”.
Finalmente Snake ha il fatidico faccia a faccia anche con Null che gli domanda perchè nonostante le cure ed i trattamenti subiti egli sia l’unico nemico che non riesce a dimenticare, allora Snake gli racconta come abbia già lottato contro di lui in passato. Lui è Frank Jaeger, un ragazzino che faceva il soldato in Mozambico. 
Big Boss riesce a sconfiggere Null che a quel punto inizia a ricordare la precedente sconfitta, di come poi dopo Snake l’avesse reso libero da coloro che lo costringevano ad uccidere, ma consegnato inconsapevolmente ai Filosofi che lo avevano brutalmente sottoposto a continui esperimenti per renderlo il Soldato Perfetto. Prima dello scontro finale con Gene c’è anche tempo per uno scontro con il primo nemico che ci siamo trovati a conoscere sull’isola di San Hieronymo. Lt. Cunningham racconta a Snake di come il Pentagono sentitosi tradito dalla CIA voleva sabotare la cessione del MG all’URSS lanciando una testata nucleare in territorio sovietico per far perdere la faccia alla CIA, bombardando poi il territorio con un Davy Crockett al fine di cancellare tutte le prove.

Debellata anche la minaccia di Cunningham è tempo di affrontare Gene e mettere fine a questa follia, senza tuttavia essere prima venuti a conoscenza del macchinoso piano di Gene che spiega a Big Boss come egli non voglia realizzare il Metal Gear per attaccare non l’URSS, ma la base della CIA in Virginia ed il Pentagono, in modo da annientare la potenza USA e dare inizio ad una guerra in cui la sua nazione di mercenari, Army’s Heaven, sarà la più potente di tutte.
Prima che Gene attivi il Metal Gear c’è tempo per l’ultima apparizione di Elisa che annuncia a Snake che: “lui distruggerà il Metal Gear e lo ricostruirà… uno dei suoi figli rovinerà il mondo, mentre un altro lo salverà”. Elisa finisce poi per essere accoltellata a morte da Gene che attiva il Metal Gear, ma che, a seguito di una cruenta battaglia viene sconfitto, meravigliandosi del fallimento del “Progetto del Successore”.

Cosa era il Progetto del Successore?
Uno dei numerosi progetti di ricerca militare portati avanti dal governo degli Stati Uniti.

L’idea era quella di creare il comandante sul campo ideale per la gestione del “Soldato Perfetto”, un soldato senza emozioni e senza ricordi, “resettato” al termine di ogni battaglia; il progetto del Soldato Perfetto fu un quasi totale fallimento, fatta eccezione per Null. Ma dopo la liberazione di quest’ultimo ad opera di Big Boss il progetto venne definitivamente abbandonato.

Il comandante scelto come modello per la creazione del “successore” è la leggendaria The Boss ed il soggetto scelto per il progetto era Gene, nuovo capo di FOX dopo l’abbandono di Big Boss. In Gene sono racchiuse, a seguito di un eccezionale programma di addestramento, spiccate abilità di combattimento, elevata intelligenza strategica, eccezionale capacità di sopravvivenza ed un carisma travolgente in grado di conquistare gli animi dei soldati. Grazie a tutto ciò Gene ha un potere speciale che racchiude nella sua voce in grado di stregare le persone.

Nel frattempo, in America, Ocelot assassinava il Direttore della CIA facendo sembrare l’accaduto un suicidio e lo derubava dei dati relativi al soldato perfetto e all’eredità dei Filosofi, con la chiara intenzione di “terminare” i Filosofi, riprendendosi ciò che gli è stato rubato e portando avanti lo spirito del vero patriota compiendo il mondo che lei, riferendosi probabilmente a The Boss, aveva immaginato grazie all’ altra metà dell’ Eredità dei Filosofi. Ocelot parla anche di un progetto che porterà alla nascita dei Patriots ed alla creazione di un nuovo genere di soldati sfruttando uno specifico genoma umano, con la chiara richiesta di partecipazione dello stesso Big Boss.

1970 – Sciolgimento dell’unità FOX

L’assassinio del direttore della CIA ad opera di Ocelot, passato alla storia come presunto suicidio, che porta Major Zero a decidere lo scioglimento dell’unità FOX.

labibbia3

Schede personaggi: Campbell, Null, Gene, Elisa/Ursula

 

CAMPBELL

ddcfbbfba78402e1c6c53832bf7710f0

Marine degli USA, membro della Delta Force e Berretto Verde.

Proprio grazie all’esperienza nei berretti verdi avviene il suo incontro con Big Boss, quando viene inviato insieme alla sua squadra sulla penisola di San Hieronymo per investigare sull’operato di Gene e della sua unità. I due si ritroveranno prigionieri in celle adiacienti e da li inizierà una collaborazione che li porterà prima a fuggire dalla prigionia e poi a riuscire a sconfiggere Gene ed i suoi. Specializzato in tecniche di persuasione ha aiutato Snake nel reclutamento delle forze nemiche prima schieratesi con Gene e la sua rivolta.
Aiuta Snake ad annientare l’unità FOX di Gene e successivamente entra a far parte della FOXHOUND di Big Boss come vicecomandante.

 NULL

ddcfbbfba78402e1c6c53832bf7710f0

Null è un “prodotto” della CIA.

Unico risultato accettabile del progetto relativo al “Soldato Perfetto”, che avrebbe dovuto generare l’esercito alle dipendenze di Gene.
Il nome in codice “Null” serve ad indicare la sua condizione di non-entità priva di memorie e sentimenti, resettati dopo ogni battaglia grazie ad un trattamento in una vasca adibita alla deprivazione sensoriale, acuendo cosi i sensi del soldato che scende in battaglia come un bimbo appena venuto al mondo, brandendo un machete e muovendosi con un’agilità inumana, più consona ad un felino.

Null conosce Big Boss, i due si sono già incontrati in Mozambico, dove un bambino veniva temuto e rispettato per la sua furia omicida. Nel 1966 tra i guerriglieri in lotta per l’indipendenza del Mozambico si aggirava un bambino soldato dall’aspetto innocente, ma in grado di uccidere decine e decine di soldati governativi con una singola coltellellata. Un cacciatore spietato che parlava solo un pò di tedesco, noto e temuto come “Cacciatore Franco”… tradotto in “Frank Hunter”, uno dei nomi in codice di questo spietato soldato; nome che, a casua del suo tedesco imbastardito diviene presto “Frank Jaeger”.
Catturato dai Filosofi e sottoposto a continue sperimentazioni è divenuto Null, salvo poi essere finalmente liberato da Snake nel corso della sua missione nella penisola di San Hierinymo.
Dopo la sua liberazione da parte di Big Boss e si perdono nuovamente le sue tracce.

GENE

0d9a886b6a953b95159bc5903d80abb7

Vero nome (non confermato): Eugene

Conosciuto con il nome di Gene facente riferimento sia all’abbreviazione del suo nome, sia alla sperimentazione genetica.

Gene divenne comandante della FOX dopo che Naked Snake lasciò l’unità e dopo aver minato l’autorità di Major Zero, al quale Gene succedette.

Entrato a far parte della FOX qualche tempo dopo l’Operazione Snake Eater, a lui si deve il recupero del Dott. Nikolai Sokolov dalla Russia e qualche tempo dopo il salvataggio di una giovane ragazza dotata di poteri psichici paranormali da un laboratorio di ricerca situato nella Germania dell’Est. Conosciuto anche con il nome in codice di Viper, Gene era il prodotto perfetto(?) del “Progetto del Successore”, che avrebbe dovuto portare alla creazione del comandante perfetto in battaglia, creato sulla base del “lascito” di The Boss. Gene sarebbe stato in grado di comandare i “Soldati perfetti”.

Il comandante è dotato di “grande carisma” che gli permette di conquistare i cuori e le menti dei suoi soldati, possiede inoltre poteri extrasensoriali grazie ai quali è riuscito a sconfiggere il Soldato Perfetto “Null” con un singolo attacco mentale, è anche in grado di “teletrasportarsi” sfruttando la tecnica chiamata “Zero Shift”.
Gene è responsabile dell’occupazione della pensiola di San Hieronymo da parte di FOX e del furto del Metal Gear ICBMG, con il quale aveva intenzione di minacciare Russia ed USA al fine di riuscire nel suo intento di creare l’ “Army’s Heaven”, un eden per tutti i soldati.

Viene ucciso da Snake al termine di un duro scontro corpo a corpo sulla penisola di San Hieronymo, scontro durante il quale Gene prova a piegare la volontà di Snake con il potere della sua voce, utilizzando addirittura alcune delle stesse frasi dette da The Boss in persona a Naked Snake, ma non riesce nel suo intento e, sconfitto, è costretto ad ammettere che Snake è il vero erede di The Boss e che il “Progetto del Successore” non è stato il successo sperato.
Nel modo di parlare di Gene , che intende sfidare apertamente Big Boss per confrontarsi con lui, si nota un forte apprezzamento per la figura di Snake. Gene rimane sbalordito da come Snake riesca a restare cosciente alle torture di Cunningham e riesca a scatenare emozioni anche al soldato perfetto Null, che di emozioni non dovrebbe averne.

La figura e la personalità di Gene possono largamente ricordare quella del “vecchio Big Boss”, un leader carismatico con la voglia di creare una propria nazione per contrastare l’ordine mondiale (Army’s Heaven – Gene / Outer Heaven – Big Boss).

ELISA – URSULA

0d9a886b6a953b95159bc5903d80abb7

Nata, presumibilmente, nella Germania dell’Est, venne condotta in Unione Sovietica nel corso della sua infanzia, dove i suoi genitori lavoravano come fisici nucleari.
È sopravvisuta al disastro nuclerare di Kyshtym, negli Urali, vicino Ozyorsk, che uccise entrambi i suoi genitori e le “regalò” dei poteri psichici non indifferenti.

Reimpatriata nell sua terra natia, crebbe in un laboratorio di ricerca nella Germania dell’Est fino a quando Viper, nome in codice di Gene, non la liberò nel corso di una operazione della CIA e la spedì in America. Rendendola successivamente membro attivo della sua unità “ribelle” della FOX, Gene addestrò entrambe le personalità alterne di Elisa, rendendo lei una eccellente dottoressa e affidandogli le cure del “Soldato Perfetto” Null ed Ursula la più potente preveggente bellica.

URSULA
La “preveggente” dell’unità FOX.

Ursula è la personalità alterna di Elisa, ufficiale medico capo dell’unità FOX. Essa collabora con Gene nei piani relativi al furto del Metal Gear sulla penisola di San Hieronymo.

Ha avuto una visione in cui Naked Snake portava il mondo alla rovina e per questo ha deciso di attaccarlo con il Metal Gear RAXA.
I poteri extrasensoriali di Ursula derivano dalla sua esposizione a radiazioni avuta nel 1957, durante il disastro nucleare negli Urali che costò la vita a circa 10000 persone e che l’allora Unione Sovietica cercò immediatamente, senza per fortuna riuscirci, di insabbiare. Da allora nutre profonda antipatia ed odio per tutte le tipologie di armi atomiche.

ELISA
È l’ufficiale medico capo dell’unità FOX occupante la penisola di San Hieronymo. Ed ha il gravoso compito di tenere sotto controllo Null e la sua vasca di coltura. Elisa è la personalità “primaria” alla quale si alterna spesso “Ursula”, la preveggente dell’unità FOX con la quale Elisa “convive” dal 1957, anno durante il quale fu esposta a radiazioni a seguito di un disastro nucleare negli Urali. Ha cercato di opporsi alla pazzia di Gene, ma anch’essa è stata sconfitta dall’inarrestabile potere del suo “Zero Shift” (teletrasporto).

Muore nel corso del 1970 durante i fatti avvenuti nella penisola di San Hieronymo, pugnalata a morte dal comandante Gene.

Articolo a cura di Massimo De Marco Giglio e Gabriele Castoro
Disegni e grafica a cura di Alessandro Cuomo


La Bibbia di Metal Gear Solid è una rubrica che approfondisce l'universo di MGS nei minimi dettagli. L'obiettivo è di ripercorrere gli oltre 100 anni di storia raccontati nei numerosi capitoli della serie.

A cura di Massimo De Marco Giglio e Gabriele Castoro. Illustrazioni grafiche di Alessandro Cuomo