Silent Hills P.T. riannunciato da Konami – La Bufala di Gamempire #4

Dopo la drammatica cancellazione, Konami fa marcia indietro e riannuncia Silent Hills P.T. in una nuove veste innovativa.

Annunciato quasi un anno fa, Silent Hills P.T. rappresentava forse il punto di svolta per la serie creata da Konami nel 1999. Svolta brusca che, qualche mese fa, si è trasformata in un incidente autostradale, con la cancellazione del titolo e il crollo delle speranze per i fan della serie. Il bollettino del traffico riportava:

Nessun morto e milioni di feriti nell’anima. P.S. un uomo intrappolato in bagno.

Ad oggi, nessuno può dire quale sia stato il reale motivo della cancellazione ma le ipotesi sono tante. Konami che punterà al mobile gaming? La sfiga di Del Toro che riesce a far fallire i progetti in cui è coinvolto? Hideo Kojima che sparisce dal web perché bloccato in bagno? Norman Reedus che da “The Walking Dead” si è ritrovato in “The Dead Series: Silent Hills”? Il Governo? Le balle di Bill Birnes di UFO Hunters? Chi può dirlo.

Fortunatamente per i fan e non fan, Silent Hills P.T. è stato riannunciato da Konami e uscirà in questo secolo per PC, PS5, Xbox numero a piacere, Smartphone, Smart (auto) e Smarties.

Come spesso accade per i titoli abbandonati e poi ripresi, ll team di sviluppo Imanok ha deciso di apportare alcuni cambiamenti sostanziali al titolo, sia in termini di gameplay che di trama. Innanzitutto è stato svelato il titolo completo del gioco che sarà Silent Hills Prothrombin Time, che tradotto in italiano sarebbe “tempo di protrombina”. Come si evince dal titolo, il gioco sarà incentrato sul sangue, in particolare sul livello di coagulazione del sangue. Come in Silent Hill 4: The Room, il protagonista sarà bloccato in casa, e per impedimenti fisici sarà l’infermiera a domicilio a dover effettuare il prelievo del sangue, per poi determinare il test P.T.

SH123

La trama comincia a degenerare quando il protagonista si accorge che l’infermiera Lisa arrivata a casa non è quella abituale super sexy, così preso dal panico cercherà di sfuggire al prelievo dell’infermiera bruttona e imbranata. Infatti la poverella Lisa, essendo strabica, non riesce mai a beccare la vena al primo colpo, come si può notare dal camice insanguinato.

L’obiettivo del giocatore sarà quello di sfuggire il più a lungo possibile ai numerosi prelievi che l’infermiera Lisa ha in serbo per lui, riuscendo ad arrivare indenne fino al mattino, quando il turno dell’infermiera sarà terminato.

L’innovazione straordinaria del gameplay sarà proprio nel prelievo del sangue, infatti ad ogni sfortunato prelievo – e pericolo di dissanguamento – il protagonista sarà indebolito e catapultato in una dimensione parallela (o in un semplice trip mentale, fate voi), dove la struttura della casa sarà modificata drasticamente, e dove sarà assalito da terrificanti visioni di bollette da pagare, esattori che escono dalle pareti e Luca Giurato, assistente dell’infermiera (Oprah Winfrey nella versione americana del gioco). Proprio Giurato/Oprah renderà il gioco più difficile, infatti i suoi attacchi a parole confonderanno il giocatore e porteranno il protagonista sull’orlo della pazzia, distorcendo ancor di più le diverse dimensioni di Silent Hills.

SH21

Silent Hills P.T. riannunciato da Konami è solo una delle novità, infatti a detta degli sviluppatori – e a giudicare dal disordine della casa presentata nella Demo – Silent Hills P.T. in futuro potrebbe avere anche una corposa espansione, intitolata Silent Hills Pulizie Tempestive. In questa espansione il protagonista assume una donna delle pulizie ma si trova ad affrontare un rappresentante della Folletto.

Se vi siete persi i precedenti numeri de “La Bufala di Gamempire“, come si suol dire “vi attaccate”, oppure cliccate sui seguenti link:

La Bufala di Gamempire #1: Solo nelle migliori edicole svizzere

La Bufala di Gamempire #2: La scintilla che fa traboccare il vaso

La Bufala di Gamempire #3: 50 sfumature di Assassin’s Creed



Redattore di Gamempire dal 2009, rientra nella cerchia dei vecchi rinco del sito. Cresciuto nelle sale arcade tra Tekken 3 e Metal Slug, si è convertito a PlayStation. Appassionato di fantascienza e di avventura, pur non essendo amante degli FPS classici, non disdegna qualche sparatutto non convenzionale.