Recensione Black Desert Online – Un MMO diverso

Black Desert Online è un MMORPG sviluppato da Pearl Abyss e pubblicato da Kakao Games. Nonostante i suoi difetti il titolo esce a testa alta dal confronto con altri...

Per ogni MMORPG il confronto col World of Warcarft è inevitabile. Tuttavia, vi sono giochi che riescono a competere con il colosso Blizzard, uno di questi è proprio Black Desert Online, primo titolo sviluppato dalla software house coreana Pearl Abyss e distribuito da Kakao Games.

Un mondo vasto e complesso

La storia si svolge in un mondo dalla tipica ambientazione fantasy-medievale. Tutto comincia col ritrovamento di una Pietra Nera, un antico artefatto di una civiltà precedente a quella attuale dotato di misteriosi poteri. Sì, fin qui ricorda “vagamente” una celebre saga Ubisoft. Una volta riportato alla luce il reperto, gli abitanti iniziano a sparire misteriosamente.

La città dove venne trovata la Pietra Nera divenne presto deserta e qui entriamo in gioco noi, più o meno. Ci sveglieremo infatti senza ricordi ma accompagnati da un amichevole spirito nero che ci guiderà nel tutorial e nel corso dell’avventura.

Seppur interessante, la trama risulta quasi troppo intricata, ricca di intrighi politici e personaggi non troppo caratterizzati che farete fatica a ricordare.

MMORPG?

Pur conservandone molte caratteristiche, Black Desert Online non è un vero e proprio gioco di ruolo. Ciò è dovuto innanzitutto alla creazione del personaggio che, pur essendo tra le più minuziose (direi quasi maniacale) mai viste, non permette di scegliere sesso o età. Queste caratteristiche dipenderanno direttamente dalla classe e non potranno essere cambiate, a differenza di praticamente tutto il resto.

Nonostante siano presenti numerose statistiche, equipaggiamento, armi, abilità eccetera, dal punto di vista del gameplay Black Desert ricorda più un Heck ‘n Slash. Questo non è affatto un difetto, anzi, è probabilmente il più grande pregio del titolo.

Black Desert Online PC Gamempire

Come in qualsiasi RPG avremo diverse skill che potremo potenziare salendo di livello. Queste abilità potranno essere richiamate con delle semplici combinazioni di tasti (anche se ricordarle tutte diventa complicato andando avanti) o, come di consueto tramite i numeri da 1 a 0.

Col tasto sinistro del mouse eseguiremo un attacco in mischia che darà vita ad una combo se ripetuto, mentre il destro è adibito all’attacco a distanza (questo è invariato per tutte le classi). Gli elementi sopracitati rendono le battaglie frenetiche ed entusiasmanti. Liberarsi dei nemici richiede pochi secondi utilizzando le skill nella giusta sequenza.

Nonostante la ripetitività delle missioni, Black Desert Online ha molto altro da offrire. Vi sono una miriade di attività secondarie: pesca, crafting, commercio, affitto di case, guerre tra gilde (disponibili però solo dal livello 50) e molto altro.

Da segnalare però è l’interfaccia non proprio chiara, soprattutto per i novizi degli MMO. Abituarsi all’enorme quantità di scritte presenti sullo schermo e capire alcune meccaniche del gioco richiederà del tempo.

Un comparto tecnico inaspettato

Come già detto, Black Desert Online è la prima opera di una software house coreana. Proprio per questo motivo avviando il gioco per la prima volta si rimane a bocca aperta per la qualità grafica. Sia le texture che i modelli e le animazioni dei personaggi sono realizzati con estrema cura per i dettagli.

Black Desert Online PC Gamempire

Lo stile ricalca il classico fantasy medievale a tratti un po’ pacchiano (con armature esagerate e riferimenti ad altre opere). Gli ambienti sono curati anche se non molto vari. La mappa è abbastanza vasta da rendere l’utilizzo delle cavalcature quasi obbligatorio.

Il motore grafico (sviluppato dalla stessa Pearl Abyss) esegue egregiamente il suo lavoro assicurando un’esperienza quasi priva di cali di frame. Purtroppo non tutti i modelli conservano la qualità di quelli dei personaggi e causa della mole di elementi a schermo, non mancano i pop up delle texture.

Per quanto riguarda il sonoro c’è ben poco da dire: le musiche sono di ottima qualità e accompagnano bene l’avventura variando al momento giusto. Purtroppo non si può dire lo stesso per il doppiaggio delle poche cut scene leggermente sotto la media. Quest’ultimo, come tutto il gioco, è completamente in inglese.

Conclusione e commento dell’autore

Black Desert Online è un MMO con delle meccaniche solide anche se ripetitive alla lunga. Aumentando di livello il grinding diventa inevitabile ma il gioco offre numerose alternative per non annoiarsi. Se avete molto tempo da dedicargli questo titolo saprà darvi grandi soddisfazioni.

Seppur non privo di difetti, il titolo Pearl Abyss è decisamente un’ottima alternativa se state cercando un MMO diverso dal solito. Giocando in compagnia resterete impegnati per più di qualche mese con una spesa contenuta.

Non sono un fan degli MMO, ma Black Desert Online mi ha tenuto incollato allo schermo soprattutto durante le prime ore. Nonostante la trama non mi abbia entusiasmato, ho trovato il gameplay estremamente piacevole. Sebbene dia il meglio di se giocato con gli amici, come qualsiasi MMO, mi sono ritrovato a sterminare orde di nemici in solitaria senza annoiarmi. Black Desert è sicuramente il miglior MMO che abbia mai provato.



Black Desert Online
8.2
Black Desert Online
Il buono
  • Ottimo gameplay
  • Davvero tante cose da fare
Il cattivo
  • Ripetitività
  • Interfaccia poco intuitiva
  • STORIA
    7
  • GRAFICA
    9
  • SONORO
    8.5
  • GAMEPLAY
    7.5
  • LONGEVITÀ
    9