Bethesda E3 2017 Recap

Bethesda torna per il terzo anno consecutivo all'E3 con una conferenza non troppo lunga, ma densa di contenuti.

Bethesda da tre anni a questa parte è ospite fisso dell’E3 con una conferenza personale. Quest’anno la durata di quest’ultima si è ridotta ancora di più, ma è stata ricca di contenuti e non sono mancati degli annunci davvero importanti che faranno felice sicuramente i fan delle proprietà intellettuali dell’azienda.

La conferenza inizia subito con la presentazione di due titoli VR: Doom e Fallout 4, le loro potenzialità sembrano davvero interessanti e viene specificato quanto sia difficile farli girare su realtà virtuale, per questo entrambi i titoli arriveranno solo ed esclusivamente su PC e forse in futuro (a seconda della presenza o meno della VR sulla console Microsoft) su Xbox One X, la console annunciata ieri in conferenza Microsoft.

Contenuti aggiuntivi e non solo…

Tanti contenuti arriveranno nel corso dell’anno sui giochi già usciti. Dishonored 2 avrà una espansione completamente stand alone chiamata: Death of the outsider e sarà focalizzata su Billie Lurk e il suo mentore Daud. Anche per The Elder Scrolls Legends (il titolo di carte di Bethesda) e The Elder Scrolls online arriveranno nuovi contenuti, per il primo una semplice espansione denominata “Heroes of Skyrim”, mentre per il secondo due nuovi dlc: Horns of the Reach e Clockwork City.

Anche se abbastanza scontati, i due nuovi giochi di Bethesda ci sono: Wolfenstein 2: The New Colossus e The Evil Within 2, rispettivamente i seguiti di: Wolfenstein: The New Order e The Evil Within. Il primo uscirà il 27 ottobre 2017, mentre il secondo il 13 ottobre 2017, entrambi sono stati presentati con un reveal trailer piuttosto lungo, sicuramente vedremo numerosi gameplay nel corso dell’E3.

Infine è stato ufficialmente presentato The Elder Scrolls Skyrim su Nintendo Switch, il quale avrà anche contenuti esclusivi Nintendo, come ad esempio un kit completo di Link.



Classico ragazzo di 23 anni cresciuto a pane e videogiochi, con la passione anche per i film e i libri. A 5 anni misi le mie manine sopra l'Amiga500 di mio fratello e da quel momento passai le giornate tra mondi virtuali fantastici e avventure infinite. Ex giocatore competitivo di Halo, abbandonato per il poco tempo a disposizione. Serie preferita: Monkey Island.