PC gaming show: sintesi e commento – Battaglie ovunque

Desitiny 2, Total War Warhammer II, Middle Earth: Shadow of War e a sorpresa l’annuncio di una remastered di Age of Empires.

Dopo aver assistito compiaciuti alla conferenza Microsoft a E3 2017 con l’annuncio della nuova console Xbox e di alcuni titoli non solo per la piattaforma, i possessori di PC hanno potuto godersi il PC Gaming Show sponsorizzato da Intel.

Tra un annuncio e l’altro i due presentatori, Sean Platt dal palco e la bellissima Sonja Reid in collegamento hanno presentato la lunga serie di annunci per i giochi con brevi interviste ad alcuni sviluppatori. Vista anche il forte parallelismo che esiste tra Xbox e mondo PC, sembrava non dovesse esserci alcun annuncio a sorpresa, eppure, tra i previsti annunci c’è stato spazio per qualche lieta sorpresa e colpo ad effetto.

Contenuti aggiuntivi e niente VR

Molto spazio è stato dato ai contenuti aggiuntivi di varie produzioni come nel caso di XCOM 2: The War of the Choesen, che introdurrà un nuovo nemico (the Chosen per l’appunto) che avrà la particolarità di evolversi e imparare nuove abilità nel corso dell’avventura. Il DLC sarà disponibile il 29 Agosto. Allo stesso modo con un trailer è stato presentato per il gioco di carte Shadowverse il DLC “Wonderland Dreams.

Anche Killing Floor 2 riceverà un update con relativo evento temporale mensile chiamato “The Summer Sideshow” al quale sarà possibile accedere gratuitamente su Steam dal 13 giugno per una settimana. Chi si aspettava la VR è rimasto parzialmente deluso con un unico titolo mostrato durante la conferenza: Lone Echo e il relativo eSport associato Echo Arena, che ricorda molto il film Ender’s Game. Il titolo ad ambientane fantascientifica verrà pubblicato il 20 giugno.

Piccole perle

Spazio è stato dato anche ai titoli più originali e meno mainstream come il colorato mondo da fiaba in stile RPG di Ooblets e il mondo poligonale dell’avvenuta in stile del Zelda della piccola volpe di Tunic (semplice come concept ma interessante come realizzazione). Altro progetto di pregevole realizzazione è Grif Lands, annunciato in esclusiva durante la conferenza, RPG in salsa sci-fi con uno stile grafico dei personaggi molto occidentale, così come War Groove, strategico a turni copia spudorata di Fire Emblem con un pratico e gradevole editor di scenari.

Ma il più apprezzabile sotto il profilo stilistico è stato senza dubbio The Last Night, platform con una ambientazione dove le macchine hanno sostituito l’uomo in ogni campo e un ribelle cerca di sovvertire questa realtà. Grazie alla sua grafica peculiare con modelli poligonali composti da pixel dinamici mostra una forte inclinazione verso la sperimentazione nella pixel art. Da tenere d’occhio anche per capire come funzionerà il gameplay.

Destiny e Total War Warhammer

Ai vari annunci di Battletech, strategico a turni con i mech dal ritmo di gioco apparentemente un po’ lento, e Mount & Blade II: Bannerlord, che anche se ancora un po’ acerbo sembra promettere bene, si sono aggiunti gli annunci più di peso come quello riguardante la pubblicazione di Destiny 2 anche su PC. Su questa scia è stato confermato che sia Forza Motorsport 7 che Sea of Thieves supporteranno la risoluzione 4k anche su PC.

Accanto a questa importante l’annuncio della data di pubblicazione di Total War Warhammer II il 28 settembre, con la presenza di nuove razze (elfi e uomini lucertola) e di il DLC Race Pack per il primo Total War Warhammer gratuitamente.

Tra i titoli che mi hanno colpito di meno trovano spazio Ylands, un sandbox con modelli poligonali che ricorda per certi versi Minecraft, ma al quale pare manchi un po’ di mordente, e Law Breakers un FPS dalla forte inclinazione al PVP e una velocità e dinamismo forse fino troppo rapidi che sarà disponibile il prossimo 8 Agosto per PC e PlayStation 4.

I fuochi d’artificio

I colpi di coda sono stati anche quelli più entusiasmanti per motivi diversi. Annunciata ufficialmente la data di lancio di Middle Earth: Shadow of War fissata per il 10 ottobre 2017 che in molti aspettavano. Nei prossimi giorni saranno trasmessi gameplay live sul portale di Warner Bros Games.

Ultima palla curva della conferenza è stato l’annuncio di un remake di Age of Empires: Definitive Edition, con asset migliorati, soundtrack rimasterizzata, zoom sulla mappa variabile. Questa edizione, creata in occasione del ventesimo anniversario della saga conterrà l’espansione Rise of Rome e avrà il supporto di Xbox Live per quel che riguarda il multiplayer.

Tanti piccoli annunci tutti piazzati abbastanza bene in questa conferenza dedicata al PC, tuttavia, esclusi gli ultimi colpi di coda, è stata una presentazione un po’ avara di grandi annunci con qualche piccolo progetto interessante ma niente che faccia saltare dalla sedia. L’Ombra della Guerra e il ritorno di Age of Empires sono due belle sorprese, ma molto di quanto poteva essere presentato è stato ampiamente mostrato nella conferenza dedicata a Xbox. In fin dei conti il compito di riempire la lineup dei nostre PC spetta soprattutto alle conferenze delle singole software house.



Caporedattore di Gamempire. Dalla sua batcaverna nel Sannio scruta verso l'orizzonte Nintendo. Una IPA fresca e un buon GdR bastano per tenerlo buono per un po'. Il suo tallone d'Achille sono gli FPS soprattutto online, dove è carne da macello. Mi trovate a casa Nintendo, ma gli altri lidi non mi sono sconosciuti.