Dopo l’uscita di Warcraft lo scorso anno e quella più recente di Assassin’s Creed, portare nomi celebri dell’industria videoludica su grande schermo sembra sia diventata una pratica inarrestabile.

gears-of-war-4-trailer

 

A ottobre scorso a ridosso dell’uscita del nuovo capitolo di Gears of War, uno dei più celebri cavalli di battaglia di Xbox, è stata confermata la notizia che il franchise sarebbe arrivato anche al cinema siglando un contratto con la Universal. Rod Ferguson produttore esecutivo dei the Coalition ha subito dichiarato che sarà un film che non attirerà solo i fan al cinema:

I film devono essere film. Sono media differenti che oltretutto, a volte, hanno un pubblico diverso. Peno che in passato molte di queste operazioni abbiano fallito proprio perché hanno cercato di dare forma a dei film per i giocatori. Se hai una IP con una narrazione di base e un “folklore” ben articolate da cui trarre delle storie va bene, ma se cerchi solo d’inseguire i videogiocatori sei destinato all’insuccesso.

Non ha tutti i torti visto che critica e pubblico stanno massacrando il film di Assassin’s Creed, anche se l’idea di partenza era per soli fan, ma a quanto pare Ubisoft ha liberato i cani e il progetto si è mosso non solo per accontentare fan del gioco. Nonostante l’opinione del regista James Gunn secondo il quale molti videogiochi non dovrebbero diventare film, visti i recenti risultati è come dargli torto. La storia d’amore tra cinema e videgame rimarrà travagliata a lungo attendiamo ulteriori risvolti, sappiate solo che the Coalition Microsoft e Universal hanno già firmato il contratto per portare le avventure di Marcus Fenix e compagni al cinema, attendiamo ulteriori risvolti.

 

Ti Potrebbe interessare anche...