Ecco come portare a termine l’interrogatorio con Grosvenor McCaffrey senza errori.

Domanda: Servizio militare

Cole: Sei stato in guerra?

Grosvenor: Sì. Quello che ho visto… Può trasformare un uomo. Sono tornato qui determinato a cambiare le cose. Avevo solo bisogno di una penna e dell’opportunità di farmi sentire.

Cole: Ci hai detto che avevi avuto solo qualche piccolo inconveniente con la polizia. Non hai menzionato il furto.

Grosvenor: Non sono mai stato accusato di alcun comportamento violento. È questo il punto, no?

Comportamento: Accusa

Cole: Stai mentendo, McCaffrey. Nel tuo passato ci sono episodi di violenza sulle donne.

Grosvenor: Come può trasformare un po’ di multe e qualche piccolo furto in un’accusa di aggressione?

Prova: Fedina penale di McCaffrey

Cole: Sappiamo tutto di te e del tuo congedo con disonore: vicino a Siracusa hai quasi pestato a morte una poveretta. Non sei mai stato sul campo di battaglia, McCaffrey. La tua vita è tutta una truffa.

Grosvenor: Era solo una dannata puttana contadina. Ha cercato di rubare dal mio portafoglio. Avrei potuto combattere per il mio paese. Avrei potuto…

Rusty: L’hai pestata perché aveva rubato le tue cose. Perché aveva cercato di fare la furba…

Grosvenor: L’audacia di quella troia ignorante! Cosa deve fare un uomo? Stare lì e subire? Come fa uno a definirsi un uomo…

Cole: Ed Evelyn Summers, una povera ubriacona senza valore, ha rubato il tuo libro…

Grosvenor: E ha avuto quello che si meritava.

Bingo! Incriminiamo a questo punto Grosvenor McCaffrey.

Cole: Grosvenor McCaffrey, ti accuso dell’omicidio di Evelyn Summers. Era una povera donna che non ha mai fatto male a nessuno se non a se stessa. Spero che Dio trovi il modo di perdonarti.

Ti Potrebbe interessare anche...