Tra le numerose antiche costruzioni nelle quali vi imbatterete tra le desertiche dune di Assassin’s Creed Origins figura anche la Piramide Romboidale di Snefru, collocata nella regione del Nomo di Saqqara.

Sorvolandola con Senu noterete che la vostra fidata amica rapace vi segnalerà due ingressi. Dirigendovi a quello collocato in alto, a metà della parete della piramide, noterete che risulta impossibile proseguire oltre un determinato punto, perché impossibile spostare un oggetto che blocca la porta.

Dirigetevi allora presso l’altro ingresso, quello a pelo di sabbia sul lato diverso della piramide e, dopo aver fatto attenzione ai cobra che vi aspettano qualche passo oltre l’ingresso, proseguite la strada obbligatoria scalando la parete, finché non vi troverete nuovamente un muro davanti.

IT_Spielekonsolen-Games-300-x-250

Guardandolo con attenzione noterete la possibilità di sfondarlo, dateci dentro quindi. A questo punto dovreste vedere, oltre le due sbarre apparse, una giara. Utilizzate il vostro fidato arco per romperla e tornate nuovamente all’ingresso sull’altro lato della piramide, dove avrete, ora, la possibilità di saccheggiare tutto il saccheggiabile, ma non solo. Una volta dentro la sala avrete modo di sbloccare la missione “Primo Sangue”.