Uno dei primi midboss che andremo ad incontrare nell’avventura di Mario e conigli è la Pianta Pirabbids, creata dalla fusione di una Pianta Piranha e un Rabbid. Inizialmente questo nemico può essere davvero ostico per i giocatori non abituati agli strategici a turni ma con l’aiuto di questa mini-guida potrete liberarmi dell’ibrido pianta e coniglio in un batter d’occhio.

Prima di iniziare la battaglia il consiglio è sempre quello di tornare al quartier generale e comprarvi le armi più potenti dal negozio in modo da facilitarvi la battaglia. L’arma basata sul miele di Mario vi aiuterà a rallentare  l’avanzata della Pianta Pirabbids mentre l’arma basata sul fuoco di Rabbid Luigi farà scappare fuori dai loro nascondigli i nemici più piccoli. E’ molto importante in questa battaglia andare nelle piattaforme sopraelevate perchè dall’alto potrete causare più danni, quindi eliminate i minion presenti sulle piattaforme e poi sparate alle casse esplosive dove sono nascosti i nemici a terra in modo da causare più danni.

Il vostro primo obbiettivo è quello di eliminare i minion e poi occuparvi della pianta che nel frattempo vi sparerà con delle palle di fuoco, tranquillamente evitabili stando dietro ai tubi indistruttibili.

A questo punto ci sono da ricordare un paio di cose: la prima è che le coperture in questa mappa sono estremamente rare, oltre ai tubi la maggior parte del campo sarà pieno di casse esplosive poco utili alla vostra salvezza, sono quindi fondamentali le abilità scudo di Rabbid Peach e Rabbid Luigi che vi permetteranno di salvarsi la vita nel caso non avrete barriere utili; la seconda invece riguarda la posizione dei vostri personaggi per la quale il consiglio è sempre quello, affrontate il midboss sparando dall’alto ma non dimenticatevi di utilizzare le scivolate che potranno darvi altri danni extra, magari quando la pianta si avvicina abbastanza da poter utilizzare un tubo per poi risalire.

IT_Spielekonsolen-Games-300-x-250

Tenete a mente questi pochi passaggi e sconfiggerete la Pianta Pirabbids senza problemi.

RINGRAZIACI CON UNA CONDIVISIONE
Articolo precedenteSplatoon 2: guida al set di armi Splatter a carica
Articolo successivoDestiny 2: Un milione di giocatori
Ciao, io sono Amedeo per gli amici semplicemente Ame. La mia storia da videogiocatore è particolare, sono partito con la PS1, passando poi per PS2, ma non ho mai sfruttato veramente bene queste due console essendo molto piccolo. Perciò la console a cui tempo di più e il mio GBA, compagni di molti viaggi e che mi hanno fatto davvero appassionare a Nintendo e i JRPG. Nella vita ora gioco un po' a tutto, in quasi tutte le piattaforme (mi mancano quelle casa Microsoft) e sono uno che non disdegna nessun tipo di gioco.