Ci siamo. Milan Games Week 2018, la manifestazione più importante dell’industria videoludica italiana organizzata da AESVI, sta arrivando. Tutti gli espositori sono stati annunciati, tutti i giochi disponibili in prova e in visione pure, così come la maggior parte degli ospiti. I giochi sono fatti anche per Nintendo che è pronta a dare anche al pubblico italiano l’occasione per provare le prossime novità e i titoli più importanti della sua offerta ludica. Una lineup che punta tantissimo su Nintendo Switch, pronta a dare un nuovo colpo ai desideri dei suoi utenti con un autunno inverno che si presenta bello caldo.

Lo scorso anno Nintendo alla Games Week ci aveva deliziato con la qualità e quantità di titoli proposti. Un tripudio di grandi produzioni che tuttavia ha visto rallentare la frequenza di uscite nel corso del 2018 con qualche remaster di troppo e tanto spazio a terze parti più o meno di peso. Quello che è mancato in questi ultimi nove mesi è un supporto reale e concreto dei first party Nintendo soprattutto visti i proclami e i titoli annunciati (e in qualche caso rimandati). Il riscatto è dietro l’angolo visto che in questi mesi arriveranno due brand importantissimi per la lineup di Nintendo: Pokémon Let’s Go e Super Smash Bros. Ultimate.

E saranno proprio queste due stelle a brillare certamente nello stand Nintendo. Ci saranno lunghe file per provare sia il picchiaduro di Nintendo sia il “nuovo ritorno” nella regione di Kanto. Questi nuovi giochi saranno certamente must have per il Natale che è in arrivo (eh sì ragazzi, non è per nulla lontano) e faranno impennare nuovamente le vendite e l’interesse per la console. Non a caso sono state proposte due versione di Nintendo Switch in bundle con questi due titoli. L’occasione giusta per cedere alla tentazione di possedere la piattaforma dell’azienda di Kyoto.

Ma Nintendo arriva a Milan Games Week 2018 anche con una grossa novità che interessa molta della sua produzione e che forse è stata sottovalutata per le ripercussioni: i servizi Nintendo Switch Online a pagamento. Finora avevamo avuto tutto gratis, ma ora che saranno richiesti degli esborsi economici per giocare i titoli online l’azienda nipponica ha bisogno di spingere più forte sulla qualità delle sue produzioni multigiocatore in rete. Le potenzialità, seppur con qualche dubbio, ci sono e con Smash messo in campo a partire dal 7 dicembre gli Euro da sborsare saranno certamente più leggeri da tirare fuori dalla tasca. Il servizio deve ancora rivelare tutti i suoi vantaggi (gli sconti in special modo), ma la partenza è stata discreta.

L’ultimo aspetto sul quale Nintendo dimostra di puntare tantissimo in questo periodo e anche in proiezione futura è il settore eSport. Ci sarà spazio per dimostrazioni ed eventi completamente dedicati dove ancora una volta sarà Super Smash Bros. Ultimate a salire sugli scudi. Come promesso da Sakurai, direttore del gioco e della serie, questo dovrebbe essere il più completo titolo della serie con un bilanciamento che promette di renderlo perfetto per i giocatori pro e dare ancora più slancio al panorama esportivo dei titoli Nintendo, che già ha avuto tanto spazio grazie a Splatoon 2, altro indubbio protagonista del competitivo targato Nintendo sul palco della Games Week 2018.

Quello che purtroppo mancherà a Games Week è tutta la lineup dopo dicembre 2018, che comunque non si poteva pretendere che fosse visibile con tutti questi grossi calibri. Il 2019 di Nintendo ha dei contorni ben definiti, ma il nucleo centrale, i dettagli di tutti i titoli del prossimo anno sono ignoti. Ci sarà ancora da aspettare un prossimo Direct per questo, che non tarderà ad arrivare, ma per ora ci dovremo accontentare di ciò che vedremo dal 5 al 7 ottobre a Rho Fiera. Non resta che acquistare i biglietti e pianificare il viaggio verso Milano in base alla soluzione migliore per raggiungere la sede di questa manifestazione.

Vuoi seguirci da vicino o hai altre domande per noi?

Iscriviti alla nostra community su Facebook!
RINGRAZIACI CON UNA CONDIVISIONE
Articolo precedenteG2A è sicuro? Ecco come funziona
Articolo successivoMilan Games Week 2018 – Cosa aspettarsi da Sony?
Dalla sua mansion sulle colline del Sannio è riuscito ad attraversare l’universo senza tuta Phazon, raggiungendo regni brulicanti di Koopa grazie ai consigli delle pietre Sheikhan. Ma il suo desiderio nascosto è una piccola casetta nella Colonia 9 di Bionis. Birra artigianale, cinema e board game le altre sue passioni. Ogni volta che esce un nuovo Zelda esclama: "Avverto un tremito nella forza".