Negli ultimi anni, gli sparatutto hanno ricevuto sempre più supporto, sia da parte degli appassionati che dagli sviluppatori. Vengono infatti rilasciati costantemente nuovi aggiornamenti per migliorare il titolo e per garantire via via un’esperienza migliore. Call of Duty: Black Ops 4 rientra tra questi giochi e, dopo Nomad, eccoci qui ad analizzare Outrider, specialista già presente nel precedente capitolo della serie ed introdotto in questo con l’aggiornamento Operazione Colpo Perfetto.

Le guide sugli specialisti del titolo targato Treyarch ed Activision hanno ripreso una cadenza settimanale. Speriamo quindi di riuscire ad essere il più esaustivi possibile, in modo da aiutarvi nella scelta. Prima di lasciarvi all’analisi, vi ricordiamo che Call of Duty: Black Ops 4 è disponibile per PS4, Xbox One e PC e che potete trovarlo su Amazon ad un prezzo incredibile.

Chi è Outrider?

La storia di Alessandra “Outrider” Castillo può essere scoperta grazie alle trasmissioni presenti nel gioco e alla sua biografia. Cresciuta tra le strade di una delle favelas più famose del Brasile, da giovane adulta decide di iniziare a seguire un gruppo di ricchi gangster per scoprire i loro intenti. Lungo il percorso però, si ritrovò accidentalmente in una delle parti peggiori della favela.

Scoperta dai membri della banda, venne messa una taglia sulla sua testa, ma fortunatamente si imbatté in un una squadra dell’esercito brasiliano. Il capo squadra si complimentò con lei per le sue ottime abilità di ricognizione e ciò la convinse ad unirsi all’esercito appena compiuti i diciotto anni. Una volta in campo militare, entrò a far parte delle forze speciali con il nome di Outrider.

L’arma speciale di Outrider è Sparrow, un arco in grado di scagliare frecce che esplodono all’impatto, disintegrando il nemico e distruggendo qualsiasi trappola si trovi nelle vicinanze.
Come gadget unico può invece schierare Hawk, un piccolo drone in grado di evidenziare i nemici anche attraverso i muri, garantendo inoltre un punteggio extra in caso di uccisione.

Per sbloccare la skin di Outrider nella modalità Blackout è necessario completare una sola sfida: ottenere 25 uccisioni da alture. A tenere conto del numero di uccisioni c’è il Cappello Tattico, che può essere preso sul tavolo di legno in cima alla torre di avvistamento a Fracking Tower. Una volta completato l’obiettivo si riceverà la skin dello specialista per la modalità Battle Royale.

Quando utilizzarla?

Grazie a Sparrow, Outrider può essere considerata quasi un cecchino, dato che l’arco scaglia colpi singoli anche a lunghe distanze. Non è detto però che non possa essere utilizzato in spazi piccoli, anzi. Le zone a grandezza limitata sono ideali per mettere a segno un buon numero di uccisioni, soprattutto se al loro interno sono presenti più nemici. Tutto questo per dire che Outrider può essere utilizzata in qualsiasi tipo di mappa, che sia con spazi piccoli o con zone ampie.

Se la mappa è grande bisogna avere una buona precisione, considerando che i nemici sono in continuo movimento. Negli spazi stretti invece si dovrebbe avere meno difficoltà, dato che si potrebbe colpire un avversario anche scagliando una freccia nelle sue vicinanze. Se utilizzata a dovere, Outrider può rivelarsi davvero devastante, soprattutto con l’aiuto di Hawk. È importante però non buttare via le munizioni di Sparrow, altrimenti saranno guai seri!

Ti Potrebbe interessare anche...