Da diversi anni a questa parte, la modalità più giocata del titolo calcistico di EA Sports è sicuramente Ultimate Team. Con l’uscita di ogni nuovo capitolo, però, molti videogiocatori non sanno come iniziare, soprattutto i principianti. Eccovi allora 5 consigli per iniziare al meglio la stagione di FIFA 18 Ultimate Team.

Accumulare crediti FUT

In Ultimate Team i crediti sono indispensabili, senza di loro infatti sarà impossibile creare una squadra in grado di competere. Quindi il primo passo è metterne da parte alcuni. Per fare ciò, la cosa migliore per iniziare è giocare partite in single player, ovvero contro la CPU. In questo modo si potranno vincere le prime partite ed accumulare una buona somma per costruire una squadra quantomeno accettabile.

In FUT 18 è stata aggiunta una modalità single player chiamata “Squad Battles”. Si tratta di una serie di sfide nelle quali si dovranno affrontare squadre costruite da pro player di FIFA, calciatori e celebrità. Si potrà selezionare la difficoltà, più è alta e maggiori crediti si guadagneranno. Inoltre, in base alle vittorie, si otterranno dei punti che vi faranno finire in una classifica suddivisa in bronzo, argento, oro e fuoriclasse. A fine settimana, più punti avrete accumulato, più grandi saranno i premi. Sicuramente un ottimo modo per fare le prime vittorie.

Lasciamo perdere i pacchetti

Uno degli errori più comuni da parte dei nuovi giocatori di FUT è quello di aprire un pacchetto ogni volta che si accumulano crediti sufficienti. Niente di più sbagliato! Aprire i pacchetti subito dopo aver cominciato è un grandissimo errore, perché la probabilità di trovare un giocatore forte è piuttosto bassa. Conviene invece spendere crediti per comprare un giocatore mediocre, quindi iniziare ad assemblare una modesta squadra.

Allestire una buona squadra

Dopo aver accumulato abbastanza crediti, sarà il momento di costruire una squadra in grado di giocarsela con altre di buon livello. Per fare questo, bisogna prima di tutto considerare il proprio stile di gioco. Per fare un esempio: se si tende a sfruttare la velocità, è consigliato acquistare giocatori rapidi e così via. Un parametro fondamentale da tenere d’occhio è l’intesa della rosa: più è alta, maggiore sarà la possibilità di azzeccare un passaggio.

Per raggiungere una buona intesa, bisognerà allestire una squadra con giocatori della stessa nazionalità o dello stesso campionato, se siete capaci anche entrambi. Inizialmente, si consiglia di acquistare giocatori di discreto livello, senza spendere troppi crediti, in modo tale da avere una rosa abbastanza competitiva.

Il FUT Draft

Un metodo ottimo per utilizzare i crediti è quello di giocare il Draft. Spendendone 15.000, infatti, si potrà affrontare questa bellissima modalità, che ci garantirà ottimi premi vincendo il maggior numero di partite su 4 disponibili. Per partecipare bisogna essere dei bravi giocatori, questo perché il livello di competizione è piuttosto elevato. Vincendo tutte le partite, però, si otterranno diversi pacchetti importanti, dai quali potranno uscire diversi giocatori forti.

Il giropalla è essenziale!

Se fino allo scorso anno era facilissimo prendere palla con un giocatore ed arrivare in porta, in questo nuovo capitolo si dovrà cambiare strategia. La CPU, infatti, è stata molto migliorata e bloccherà qualsiasi azione isolata. Sarà quindi essenziale sfruttare il possesso palla e creare manovre offensive intelligenti. L’utilizzo degli uno-due può rivelarsi un ottimo metodo per andare in porta, soprattutto se si hanno dei giocatori veloci.

Molto importante è anche l’uso dei cross. Quest’anno, infatti, EA ha ha migliorato i traversoni, in modo da essere più incisivi in area. Non basterà solo crossare, perché bisognerà anche fare un movimento preciso con il giocatore che riceverà palla, quindi attenzione a quello che fa il difensore!

Sfruttare il possesso palla risulterà decisivo.

Questi, dunque, i miei 5 consigli su come iniziare al meglio la nuova stagione di FUT. Restate sintonizzati su Gamempire per nuovi consigli su FIFA e molto altro!

Vuoi seguirci da vicino o hai altre domande per noi?

Iscriviti alla nostra community su Facebook!