Ecco come portare a termine l’interrogatorio con Stuart Ackerman senza errori.

Cole: Ackerman, tu eri nei Marine?

Stuart: Come fai a saperlo?

Cole: Gli addetti ai lanciafiamme erano sempre i ragazzi più grossi. È così che ti sei bruciato.

Stuart: Con un lanciafiamme in mano l’aspettativa di vita sul campo era di cinque minuti. Quale paese può mettere un simile peso sulle spalle di un uomo?

Cole: Su questo non discuto. Era un fardello pesante.

Rusty: Hai pietà di questo coglione puzzolente?

Domanda: Movente per l’omicidio

Cole: Perché hai ucciso la signora Taraldsen?

Stuart: Non ricordo le persone che ho ucciso.

Comportamento: Forza

Cole: Odi le donne, Ackerman?

Stuart: Più di quanto tu possa mai immaginare.

Cole: E quanto odiavi la signora Taraldsen?

Stuart: Mi struggo per mettere il mio seme dentro di loro. Dopo, diventano inutili.

Domanda: Contatto con la vittima

Cole: La signora Taraldsen è scesa dall’autobus vicino all’accampamento intorno alle 2. Perché l’hai portata in cima alla collina?

Stuart: Quale collina? Io ho molti posti. Vado dove voglio.

Comportamento: Forza

Cole: È chiaro che sei alienato, Ackerman. Lo Stato della California non manda a morte i malati di mente.

Stuart: Non conosco i nomi delle donne che ho ucciso, ma ne ho uccise molte. Hanno un collo così esile.

Domanda: Alibi di Stuart

Cole: Dov’eri ieri notte, intorno alle 2?

Stuart: All’accampamento.

Comportamento: Accusa

Cole: Eri sulla collina. Sei stato visto durante il giorno. Abbiamo testimoni e prove concrete. Parla, dimmi tutto, Ackerman, e vedrò cosa posso fare per te.

Stuart: Io disprezzo la tua pietà. Non hai nulla che mi colleghi a questa donna.

Prova: Borsellino

Cole: Ti abbiamo in pugno, Ackerman. Nel tuo rifugio c’era il suo borsellino e il biglietto della sala da ballo. Dicci perché l’hai fatto.

Stuart: Io uccido la gente che dev’essere uccisa. Sono stato addestrato per questo.

Cole: Stuart Ackerman, ti incrimino per l’omicidio di Theresa Taraldsen.

Ti Potrebbe interessare anche...