Nel corso di questi ultimi anni, Microsoft ha cambiato in maniera decisa la propria strategia. Xbox One è diventata ben presto la console dei servizi. Una piattaforma in grado di affacciarsi su una varietà di utenza incredibile, diversificandosi, così, dalla concorrenza. In questo articolo elenchiamo tutti i servizi Xbox, spiegandone punto per punto le varie caratteristiche e dove è possibile usufruirne.

Xbox Live Gold

L’abbonamento più vecchio e conosciuto della console Microsoft, il simbolo dello sdoganamento dell’online su console domestiche a livelli consumer. Xbox Live nasce nel 2002 tramite un servizio in abbonamento, evolutosi successivamente in varie forme di iscrizione, tra cui la più conosciuta: Gold.

Xbox Live Gold permette, pagando un corrispettivo di 59.90 euro annuali – prezzo di mercato -, di giocare online con i propri amici, usufruire sconti e della possibilità di scaricare i Games With Gold.

Questi ultimi sono 4 titoli mensili che vengono donati agli iscritti – 2 per One e 2 per 360 -, sono a discrezione dell’azienda e variano ogni mese. I due titoli per Xbox 360 sono, di fatto, regalati, quindi se il vostro abbonamento dovesse terminare, i giochi saranno comunque giocabili. I 2 per Xbox One, invece, sono sostanzialmente “in prestito”, vale a dire che sono giocabili solo se l’abbonamento è constantemente attivo.

Grazie ad un ulteriore servizio che andremo ad illustrare, i due titoli per Xbox 360 sono giocabili anche su Xbox One. Una caratteristica senz’altro interessante e che la concorrenza, almeno per il momento, non offre.

Retrocompatibilità

La retrocompatibilità è una caratteristica amata dalla community. La stessa Microsoft sta lavorando in maniera davvero eccelsa, emulando in continuazione i titoli Xbox 360 e persino – da poco – quelli Xbox Original, in modo tale da farli funzionare anche sulla vostra Xbox One.

Attualmente sono più di 300 i titoli Xbox 360 retrocompatibili, e una decina quelli per Xbox Original. Tutti i videogiochi funzionano tramite emulazione del sistema, in poche parole la vostra Xbox One si trasforma temporaneamente in una Xbox 360 o Original a seconda del gioco inserito.

I titoli retrocompatibili non vengono installati. Per la loro natura emulata, tutti i videogiochi inseriti nella One vengono scaricati, basandosi però, sulla vostra versione del gioco, comprendendo anche i DLC posseduti.

Ogni mese Microsoft aggiunge ulteriori videogiochi retrocompatibili alla lista, l’obiettivo è quello di coprire l’80-90% della libreria che fu disponibile per le vecchia piattaforme, ed è un lavoro in continua evoluzione.

Sfruttando la potenza di Xbox One e Xbox One X, tutti i titoli retrocompatibili migliorano in alcune caratteristiche tecniche, a partire dal framerate. Alcuni sono stati persino aggiornati per girare in risoluzione 4K per Xbox One X.

La retrocompatibilità non è un servizio a pagamento e funziona regolarmente anche senza Xbox Live Gold, tuttavia è importante avere una connessione ad internet per poter scaricare i giochi posseduti sia in retail che in digitale.

Xbox Play Anywhere

Lo scetticismo su questo servizio sembra essere finalmente svanito. Durante l’E3 2016 Xbox Play Anywhere viene annunciato. Un servizio che abbatte definitivamente le barriere tra videogiocatori, permettendo di giocare le esclusive Xbox One sia su console che su PC Windows10.

A partire da fine 2016 se acquistate una esclusiva in digitale, avrte automaticamente il gioco anche sull’altra piattaforma. Questa funzione è valida sia se decidete di comprare un titolo sullo store Windows10 sia se pensate di prenderlo sullo store Xbox.

Oltre al cross game, sono condivisi i salvataggi, gli obiettivi e il cross play tra le due piattaforme. Xbox Play Anywhere funziona anche su alcuni titoli terze parti, ma la libreria è ancora molto ridotta.

Il servizio non è a pagamento, ed è esterno all’abbonamento Xbox Live Gold.

Xbox Game Pass

L’ultima aggiunta a questa console è il servizio Xbox Game Pass. Con 9.90 euro al mese avete a disposizione una libreria con più di 100 giochi da poter scaricare e giocare. Una scelta ampissima tra titoli 360, Xbox Original e One.

Ogni mese vengono aggiunti dei titoli e tolti degli altri, in modo tale da avere un ricambio costante e sempre vario per i propri consumatori. Una volta scaricato il gioco rimane sulla vostra piattaforma, tuttavia, una volta scaduto non è più possibile giocarci, a meno che non si decide di rinnovare il tutto.

Xbox Game Pass concede anche un 20% di sconto su tutti i titoli della libreria, così da permettere ai giocatori di acquistare un titolo che gli è particolarmente piaciuto durante il Game Pass, senza necessariamente rinnovare nuovamente l’abbonamento per giocarci.

A partire da marzo 2018, tutte le esclusive in uscita saranno giocabile sin dal day one grazie al Game Pass, questo significa che giochi come Sea Of Thieves, State Of Decay 2 etc, saranno usufruibili a partire dal giorno dell’uscita all’interno dell’abbonamento.

Xbox Game Pass è attivabile senza aver bisogno di un abbonamento Xbox Live Gold. Costa 9.90 euro al mese.

EA Access

Servizio in esclusiva per gli utenti Xbox e PC. Con 24.90 euro all’anno, potete abbonarvi a questo servizio che vi permette di giocare a tutti i titoli EA Games presenti nel Vault e di usufruire di scontistiche su tutti i titoli dell’azienda.

Inoltre, potete provare in anticipo di qualche giorno determinati giochi in uscita. Un servizio che ancora oggi è molto supportato e che ha dato spunto sicuramente a Microsoft per lanciare il proprio Xbox Game Pass.

Non è da escludere l’arrivo in futuro anche su altre piattaforme console, ma per ora Sony ha riufiutato la proposta.

Game Preview

Il Game Preview è un servizio velato di Xbox. Alcuni titoli, tra cui il vendutissimo e giocatissimo Battlegrounds, sono titoli Game Preview. Funzionano in maniera simile agli early access su PC. Quindi sono giochi che sono in fase di sviluppo, ma che possono essere comunque giocati.

I Game Preview vengono venduti a prezzo budget, questo per convincere i consumatori a supportare i progetti delle software house. Anche se per ora ancora non è successo, bisogna comunque specificare che c’è il rischio che i titoli Game Preview non vengano completati, considerando che il rimborso non è contemplato in questi casi, bisogna fare attenzione.

Non essendo presenti su altre piattaforme, ad esclusione del PC. Il Game Preview permette di giocare a titoli che non sono presenti su console concorrenti, almeno fino al rilascio completo

Mixer

Microsoft ha investito tantissimo in Beam, piattaforma di streaming di eccellente livello e che garantisce una latenza bassissima per poter condividere video in presa diretta. Beam si è poi evoluto in Mixer ed è attualmente il principale servizio streaming di Xbox One.

Fare streaming con questo servizio è semplicissimo, veloce e riesce ad adattarsi anche a connessioni non esattamente eccelse. Una buona notizia, soprattutto per noi italiani.

Una delle caratteristiche più incredibile di Mixer è il co-streaming. Quest’ultimo permette di mandare in presa diretta su un unico canale 4 streaming collegati fra di loro, molto utile per mostrare una partita di squadra o di un torneo.

Mixer è un servizio gratuito e non è necessario abbonarsi al Gold per utilizzarlo.

Servizi conosciuti secondari a Xbox

  • Spotify
  • Netflix
  • Amazon Prime Video
  • ESL
  • Twitch

Questo per ora è tutto, ma non è da escludere l’arrivo di ulteriori servizi all’interno del mondo Xbox!

 

 

Ti Potrebbe interessare anche...