Il vasto mondo di gioco di Red Dead Redemption 2 può tenere incollato per mesi il giocatore alla console alla ricerca di tutti i segreti e piccole storie. Arthur Morgan, nella recensione speciale che ci ha concesso, ci ha mostrato tutto quello che si può esplorare e scoprire nei suoi viaggi.

Nonostante questa enorme quantità di contenuti, Rockstar Games ha scelto di dare al gioco anche una componente multigiocatore online. Il servizio sarà disponibile in beta alla fine di novembre 2018. Ma non sarà subito disponibile per tutti, ma l’accesso ad esso sarà scaglionato seguendo questo calendario di accesso.

  • 27 novembre 2018: Accesso a chi ha comprato la Ultimate Edition;
  • 28 novembre 2018: Accesso a chi ha avviato il gioco al day-one (26 ottobre);
  • 29 novembre 2018: Accesso a chi ha avviato il gioco tra il 267 e il 29 ottobre;
  • 30 novembre 2018: Accesso libero a tutti.

Il 27 novembre l’orario fissato per l’inizio della componente online di Red Dead Redemption 2 in beta sono le 14.30 (ora italiana) per il primo giorno e ore 13.00 per i giorni successivi.

Contenuti

Per quel che riguarda i contenuti che saranno disponibili. Il gioco permette di creare un proprio personaggio attraverso un editor. Il gioco vi catapulta come prigionieri di un carcere fatti evadere. Raggiunto l’accampamento e terminata la parte iniziale si inizia con l’avventura vera e propria.

Online si potrà seguire una trama diversa da quella offline con diverse missioni sia cooperative che PvP che spaziano dalla cattura di cavalli, alle rapire, ai duelli. Ci sarà una progressione del personaggio basate su alcune carte, mentre il Dead Eye non rallenta il tempo ma può essere potenziato con caratteristiche diverse.

Aggiornamento sulle modalità

Ecco di seguito in sintesi le modalità disponibili in Red Dead Redemption 2 Online tutte quanta affrontabili sia solitari che in squadra.

Missioni trama: missioni segnate con un cerchio giallo sulla mappa che hanno una spiccata componente narrativa che racconta alcuni retroscena della storia principale. Sono discretamente lunghe e articolate.

Missioni Free roam: incarichi affidati da un NPC incontrati per caso e quindi non segnate sulla mappa. Possono riguardare sia azioni onorevoli che criminali a seconda di quanto rettamente staremo agendo in gioco.

Gare: se trovi un icona a forma di bandierina è il luogo in cui puoi avviare una corsa a cavallo divisa per diverse modalità, libera, a giro o a punti.

Rese dei conti: 16 o 32 giocatori si scontrano in una serie di diverse modalità che cambiano ciclicamente.

  • Sparatoria: un Death Match a squadre o tutti contro tutti.
  • Niente sprechi: simile ad un Battle Royale con armi limitate.
  • Caccia all’uomo: Variante a punti dove uccidere un giocatore alto in classifica ne fa guadagnare di più.
  • Territorio Ostile: modalità controllo di zone specifiche della mappa.
  • Arma a scelta: variante della sparatoria che permette accumulare punti con un arma a scelta, con punti maggiori con l’utilizzo le modalità

Queste sono le modalità presenti nella beta del gioco. Non sappiamo se in futuro ne verranno aggiunte altre.

Vuoi seguirci da vicino o hai altre domande per noi?

Iscriviti alla nostra community su Facebook!
RINGRAZIACI CON UNA CONDIVISIONE
Articolo precedentePs5, Xbox 2 e nuovo Switch? By X-Boss
Articolo successivoFIFA 19 – I migliori attaccanti
Dalla sua mansion sulle colline del Sannio è riuscito ad attraversare l’universo senza tuta Phazon, raggiungendo regni brulicanti di Koopa grazie ai consigli delle pietre Sheikhan. Ma il suo desiderio nascosto è una piccola casetta nella Colonia 9 di Bionis. Birra artigianale, cinema e board game le altre sue passioni. Ogni volta che esce un nuovo Zelda esclama: "Avverto un tremito nella forza".