“L’umanità lotta per sopravvivere nelle lande selvagge e minacciose di un mondo rimasto incompiuto. Gli Specialisti combattono senza sosta in questa battaglia, con l’aiuto dei Javeling (strali), le loro incredibili armature potenziate”

Con queste breve introduzione saremo pronti a difendere Fort Tarsis, la roccaforte centrale di Anthem. Con quale Javeling decideremo di scendere sul campo di battaglia?

Grazie a queste armature potenziate potremo sopravvivere nelle terre selvagge e distruggere qualsiasi ostacolo. Potremo sorvolare terreni accidentati, nuotare attraverso tunnel subacquei e usare un incredibile arsenale per sbaragliare qualsiasi nemico.
Avremo a disposizione quattro modelli: Guardiano, Tempesta, Colosso ed Intercettore, scopriamoli insieme.

IMPORTANTE: alcuni dettagli degli Javeling potrebbero essere modificati prima e dopo il lancio del gioco.

Guardiano

Il primo Javeling che potremo utilizzare all’inizio del gioco è il Guardiano. La sua precisione e versatilità lo rendono adatto a qualsiasi tipo di combattimento.

Tutti gli Specialisti, così vengono chiamati i piloti delle armature, iniziano l’addestramento sul Guardiano in Anthem, non perché sia modello il più facile da utilizzare, ma perché è il più versatile. Nelle mani di un pilota esperto, può compiere prodezze che nessun altro Javeling riesce ad eguagliare.

Il Guardiano può cavarsela bene in qualunque circostanza ad ha accesso a ogni tipo di armi. Questo lo rende un vero e proprio jolly, in grado di contribuire efficacemente a qualsiasi squadra e qualsiasi missione.

Colosso

Come da nome questo Javeling è specializzato nella difesa grazie alle generose dimensioni dell’armatura. Il Colosso sacrifica la mobilità a favore della poderosa armatura ed è dotato di uno scudo e di un devastante cannone da assedio.

La massiccia macchina da guerra è pensata per ripulire interi alveari di pericolosi predatori, grazie ad artiglieria, armi pesanti ed un lanciafiamme.  Corazza rinforzata,Propulsori jet, Cannone, serve altro?

Per chi ambisci ad attraversare la giungla in totale comfort con artiglieria pesante montata sulla schiena, il Colosso è la scelta giusta.

Tempesta

La Tempesta sfrutta una potente tecnologia basata sui catalizzatori per polverizzare i nemici con la Raw Fury dell’Anthem.

Sviluppata dal Dominio nei territori settentrionali di Stralheim, la Tempesta alimenta l’energia cinetica latente del suo pilota grazie alla tecnologia dei catalizzatori. Il risultato è uno Javeling in grado di fluttuare a mezz’aria senza alcuno sforzo e di scatenare l’energia allo stato puro dell’Anthem. Soltanto attraverso una scrupolosa ricerca degli Arcanisti è stato possibile avere accesso all’immenso potenziale della Tempesta al di fuori del Dominio. Se da un lato la Tempesta è in grado di attingere a quantità incredibili di energia, il suo punto debole risiede nella limitata capacità difensiva. Consigliato a piloti esperti capaci di tenersi lontano dalla mischia e ad infliggere danni da una distanza di sicurezza.

Intercettore

Diametralmente opposto all’imponente Colosso l’Intercettore è in grado di colpire in combattimento ravvicinato con notevole potenza.

Questo Javeling è ottimo per avvicinarsi e infliggere danno al nemico, per poi allontanarsi prima che questi abbia il tempo di reagire. Equipaggiato con affilatissime lame e un’intera gamma di abilità devastanti solo specialisti con spiccate abilità acrobatiche possono padroneggiare al meglio le sue potenzialità. L’Intercettore è consigliato a chi non può fare a meno del combattimento corpo a corpo e muoversi velocemente spargendo morte tra le file nemiche.

Ricordiamo che Anthem farà il suo debutto il 22 febbraio 2019 nei formati PlayStation 4, Xbox One e Pc Microsoft Windows.

Ti Potrebbe interessare anche...