Gli ultimi anni di Sony sul fronte videoludico sono stati ricchi di grandi passi in avanti, per diversi aspetti. Il 2018 è stato quasi dominato da God of War e Spider-Man, esclusive Playstation che hanno forse superato le più rosee aspettative. Tra le esclusive del 2019 c’è Days Gone, che abbiamo provato in Milan Games Week e per il quale vi abbiamo già fornito la lista dei trofei. In questo articolo vi sveleremo i brani della colonna sonora, che sicuramente ha il suo ruolo all’interno del gioco.

La colonna sonora di Days Gone, realizzata dal compositore Nathan Whitehead, comprende ben 25 brani. Per non spoilerare nulla a noi stessi, ma anche a voi, abbiamo deciso di non ascoltare alcun brano. Siamo sicuri però che ognuno di essi si adatti perfettamente al tipo di gioco improntato sull’affrontare non-morti come se non ci fosse un domani, ricreando un’atmosfera cupa ma allo stesso tempo accattivante.

I brani di Days Gone!

Ecco quindi la soundtrack completa della nuova esclusiva Playstation:

  1. Days Gone
  2. The Freakshow
  3. We’ve All Done Things
  4. Rest in Peace
  5. Finding Nero
  6. The Broken Road
  7. The Rager Bear
  8. A Good Soldier
  9. Lost Lake
  10. I Remember
  11. Keep Them Safe
  12. Riding Nomad
  13. Promises and Regrets
  14. You’re Safe Now
  15. What Did You Do?
  16. Drifting Away
  17. Sarah’s Theme
  18. Light One Candle
  19. Never Give Up
  20. Holy War
  21. Why We Fight
  22. Soldier’s Eyes – Jack Savoretti
  23. Hell Or High Water – Billy Raffoul
  24. Days Gone Quiet – Lewis Capaldi
  25. Yesterday – Zander Reese

Cosa ci aspettiamo da Days Gone?

Dalle prove effettuate in Milan Games Week, Days Gone sembra promettere molto bene, anche se alcune cose ci hanno fatto un po’ storcere il naso. L’esclusiva Playstation targata Bend Studio ha tutte le potenzialità per classificarsi tra i primi 10 titoli dell’anno, ma non avendo provato la versione completa non possiamo dare ancora un giudizio definitivo. Possiamo però dirvi con certezza che sarà un bel gioco.

Dai trailer rilasciati, si evince chiaramente che la moto sarà la miglior amica del protagonista, con una personalizzazione piuttosto completa. Proprio per questo le nostre aspettative sono piuttosto alte, in quanto vogliamo pensare che il giocatore avrà la possibilità di esplorare la mappa da cima a fondo, senza ostacoli che blocchino determinati passaggi. La modalità Sopravvivenza sembra essere degna di nota, con un livello di sfida molto elevato, nella quale sicuramente passeremo tante ore di gioco.

Ci aspettiamo quindi un titolo in grado di tenere il giocatore incollato allo schermo per tutta la durata della storia, con un comparto tecnico importante e tanta varietà in quanto a missioni ed attività in generale. Sarebbe davvero un peccato se al termine della storia principale non ci siano molte cose da fare, soprattutto considerando che al momento non sembra esserci il multiplayer. Non ci resta che attendere e sperare nel meglio!

Ti Potrebbe interessare anche...