Dopo diversi rumours trapelati in questi giorni, l’ufficialità è arrivata sia da parte della casa di sviluppo, la Hello Games, sia da parte di Sony. No Man’s Sky, previsto per il mese di giugno, uscirà invece il 10 agosto su Playstation 4 e PC.

No Man's Sky

A spiegarne le motivazioni è Sean Murray, a capo del progetto e co-fondatore di Hello Games. Nella sua pagina Twitter spiega come il gioco, pur trovandosi a buon punto nello sviluppo, necessiti ancora di un po’ di tempo per essere ottimizzato e dare il gioco che i fan si meritano. Considerando che l’obiettivo degli sviluppatori è creare un gioco open world con milioni di pianeti i quali si genereranno autonomamente durante la partita e ciascuno con il proprio habitat specifico, le preoccupazioni di Murray paiono decisamente fondate infatti, sempre su Twitter puntualizza che attualmente il team non può lavorare più di quanto stia già facendo ora.

Qualche mese di attesa in più in ogni caso dovrebbe sembrare poca cosa rispetto a quando il gioco rischiò di essere cancellato ad aprile dopo che un incendio colpì la sede del team di sviluppo distruggendo una buona parte del lavoro fino ad allora svolto.

Qualcuno tuttavia sembra non averla presa affatto bene e Murray, sempre su Twitter, ha confidato di aver ricevuto minacce di morte da parte di un anonimo, minacce che sono arrivate anche al giornalista della rivista Kotaku che per primo parlò di un possibile rinvio del gioco, Jason Schreier. Sembra dunque non avere termine l’odissea nello sviluppo di No Man’s Sky, ma la speranza è che questa possa essere l’ultima tegola prima dell’uscita di un titolo che potrebbe rivoluzionare i titoli open world.

[php snippet=10 param=id=462]

Ti Potrebbe interessare anche...