Manca davvero poco all’uscita di Pro Evolution Soccer 2019. Konami ha infatti deciso di lanciare il nuovo capitolo della sua famosa serie calcistica il prossimo 30 agosto su Playstation 4, Xbox One e PC, anticipando dunque l’arrivo di Fifa 19 di quasi un mese visto che il concorrente sarà nei negozi soltanto il 28 ma di settembre.

Sarà sufficiente questa mossa per surrogare all’assenza della Champions League e dell’Europa League che dopo tanti anni, da questa edizione saranno appannaggio proprio di Fifa? Chi segue il mercato dei videogiochi con moderata attenzione sarebbe pronto a scommettere, se fosse possibile farlo, che il titolo di EA Sports quest’anno continuerà a fare vendite record, ancora di più in Italia dove con il passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus, troveremo CR7 per la prima volta con la maglia bianconera.

Ma PES, dopo un calo delle vendite, negli ultimi anni ha conosciuto un’importante ripresa con Pro Evolution Soccer 2018 capace di aumentare notevolmente il numero di giocatori grazie in particolar modo alla modalità oramai principe del gioco, MyClub, divenuto un fiero concorrente dell’Ultimate Team di Fifa.

Konami poi non è stata a guardare in fatto di licenze: persa quella UEFA per le coppe europee, si è messa al lavoro per inserire tantissimi campionati inediti all’interno di Pro Evolution Soccer 2019. E così troveremo in esclusiva quello russo per cercare di conquistare un mercato in costante crescita così come quello turco, un debutto assoluto all’interno di un videogame di calcio.

Fifa e i principali campionati rimangono a livello di attrazione di un altro livello ma proprio grazie alla modalità MyClub, Pro Evolution Soccer 2019 disporrà di un data base di giocatori veramente impressionante visto che dove i campionati non hanno la licenza completa, vengono proposti con nomi fittizi ma con giocatori reali ad eccezione della Bundesliga dove EA Sports da anni ha la totale esclusiva.

Per fortuna degli amanti di PES comunque in rete si trovano oramai sin dal day one dei file options con cui all’interno delle versioni Playstation 4 e PC tramite l’editor interno, si riescono ad ottenere casacche, squadre e nomi reali praticamente per tutti i campionati. Purtroppo i giocatori su Xbox One non possono avere tutto questo per le politiche più restrittive da parte di Microsoft in merito alle porte USB ed i relative file trasferibili all’interno della console.

Apprezzabile anche la scelta da parte di Konami di puntare su due co-testimonial. Per il presente e le generazioni più giovani, l’uomo copertina è l’asso brasiliano del Barcellona Philppe Coutinho mentre chi guarda più al passato, sarà lieto di trovare David Beckham protagonista di una edizione speciale del gioco proprio dedicata allo spice boy. Personaggio globale di grande fama non solo nel mondo del calcio, Beckham potrà aiutare PES soprattutto nel mercato britannico dove da sempre il gioco firmato Konami non è mai riuscito ad ottenere grandi numeri in fatto di vendite.

E dunque il 30 agosto è davvero dietro l’angolo, quando PES 2019 si giocherà tutto o comunque tantissimo per il suo successo! Ovviamente, come lo scorso anno, anche per l’edizione 2019 proporremo un corposo articolo: PES 2019 Vs FIFA 19.

Vuoi seguirci da vicino o hai altre domande per noi?

Iscriviti alla nostra community su Facebook!