La presenza di Nintendo all’E3 2016 è stata contraddistinta dall’assenza di un Digital Event o Direct registrato. La casa di Kyoto ha deciso di mettere al centro della sua partecipazione alla fiera americana il Nintendo Treehouse Live. In questo contenitore con sessioni live di gameplay largo spazio è stato dato alle domande fatte in diretta agli sviluppatori e agli ospiti che si sono avvicendati nei due giorni di diretta streaming per presentare i loro prodotti per Wii U, 3DS e smartphone.

Nintendo E3 2016

Il primo giorno è stato introdotto da Reggie Fils-Aime, presidente di Nintendo of America, che ha ricordato le vittime della strage di Orlando. Subito dopo è stato il turno del trailer dell’attesissimo nuovo capitolo di The Legend of Zelda, tuttavia non è stata la nuova avventura di Link la protagonista del primo segmento di Treehouse.

Pokemon Sole e Luna

I primi ad arrivare nel salotto di Nintendo a E3 2016 sono stati gli sviluppatori di Pokemon Sole e Luna, la nuova generazione della popolare serie Nintendo. Nella sessione di gameplay in diretta sono stati mostrati tre nuovi Pokemon, oltre agli aggiornamenti stilistici del titolo, con una realizzazione più realistica degli ambienti e dei personaggi, nonostante si sia mantenuto lo stile cartoon.

Tra le aggiunte più importanti è stata mostrata quella che permette di tenere sotto controllo le variazioni di statistiche dei Pokemon in battaglia. Altra aggiunta sono le Battle Royale, scontri sul ring tra quattro allenatori e altrettanti Pokemon, un elemento davvero nuovissimo per la serie.

La data di uscita di Pokemon Sole e Luna è, come già confermato, il 18 Novembre 2016.

The Legend of Zelda: Breath of the Wild

Il trailer mostrato all’inizio del Treehouse ha anche rivelato la il sottotitolo di questa nuova avventura di Link: The Legend of Zelda: Breath of the Wild. Difficile spiegare in poche righe la grande quantità di novità presenti in questo nuovo capitolo (che saranno analizzate in uno speciale a parte). Possiamo tuttavia accennare che il gioco nelle intenzioni di Eiji Aonuma, direttore del progetto, è un punto di svolta per la serie così come lo fu ai tempi Ocarina of Time.

In effetti, senza scendere nel dettaglio, la componente RPG è stata molto ampliata e valorizzata così come la fase di libera esplorazione del mondo di gioco, con un open world grande dodici volte quello di Twilight Princess. Durante il Treehouse sono stati annunciati anche  tre nuovi Amiibo dedicati a questo nuovo titolo.

Per ora non è stata annunciata la data ufficiale. Rimane quindi un generico 2017.

Pokemon GO

Il secondo giorno di Treehouse si è aperto con l’intervista ai responsabili di Pokemon GO, il nuovo gioco della serie Pokemon interamente dedicato ai dispositivi mobile. Il nodo centrale di questa applicazione per smartphone è la cattura dei mostriciattoli tascabili da trovare nel mondo reale tramite il GPS e grazie alla realtà aumentata. In ogni Stato o area si potranno trovare solo determinati tipi di Pokemon, questo poiché l’obiettivo degli sviluppatori e far viaggiare e vedere il mondo.

Sarà disponibile anche una versione retail chiamata Pokemon GO Plus, che disporrà di un accessorio che comunicherà direttamente con lo smartphone per ricevere informazioni e impartire comandi senza dover usare il dispositivo mobile.

La data di uscita dovrebbe essere fissata per Luglio 2016.

Ever Oasis

Durante il Treehouse c’è stato spazio anche per una nuova IP targata Grezzo, il team responsabile di Zelda Triforce Heroes: Ever Oasis. A metà strada tra un gestionale e un action-RPG e sviluppato in esclusiva per 3DS, il titolo ci mette nei panni di un piccolo abitante del deserto che deve espandere e proteggere la sua oasi. Per farlo andrà alla ricerca di materiali nei dungeon pieni di puzzle da risolvere. Un titolo davvero interessante che merita di essere tenuto d’occhio.

L’uscita del gioco è programmata per un generico 2017. 

Mario Party Star Rush

Spazio anche per un nuovo capitolo della serie Mario Party che arriverà in esclusiva per Nintendo 3DS: Mario Party Star Rush. In questo nuovo party game la novità maggiore è il tabellone di gioco che non si presenta più come un percorso lineare, ma come una scacchiera con molta libertà di movimento. Nella sessione di gamemplay è stato mostrato soltanto il multigiocatore locale per quattro persone, che ha messo in luce una forte diminuzione dei tempi morti, che affliggevano spesso i capitoli precedenti. Mario Party Star Rush si presenta colorato e spensierato come da tradizione.

Sono stati mostrati anche nuovi Amiibo della serie Super Mario: Waluigi, Daisy, Donkey Kong, Diddy Kong, Wario, Rosalinda e Boo.

Mario Party Star Rush verrà rilasciato il 7 Ottobre in Europa, 4 Novembre negli USA.

Yo-Kai Watch 2

Al Treehouse è stato mostrato anche il gameplay di Yo-Kai Watch 2, RPG di Level 5 il cui primo capitolo è arrivato da poco in Occidente. Questa seconda incarnazione avrà una doppia versione, Bony-Spirits e Fleshy-Souls. La trama di gioco porta il protagonista, Nate, indietro nel tempo di 60 anni alla scoperta delle origini del Yo-Kai Watch.

La formula è quella del precedente capitolo, con l’aggiunta di nuovi spirti Yo-Kai. Sarà presente anche una modalità multiplayer cooperativa per quattro giocatori con una impostazione più action e una modalità a missioni.

Il gioco arriverà negli store americani il 30 settembre 2016.

Monster Hunter Generations

Atteso da molti, Monster Hunter Generations per 3DS apporta molte novità alla ricetta rodata del gameplay di questa serie action-RPG di Capcom, tra le quali spiccano una maggiore personalizzazione dello stile di gioco, la dinamicità dei combattimenti e la presenza di nuove e più spettacolari mosse speciali. Aggiunta a queste c’è la possibilità di impersonare un assistente Felyne anziché un cacciatore tradizionale. A partire a oggi è stata resa disponibile una demo per alcuni fortunati che avranno ricevuto una mail da Nintendo.

Il gioco è atteso in Europa per il 15 Luglio 2016.

Dragon Quest VII: Fragment of the Frogotten Past

Anche Square Enix è stata ospite del Nintendo Treehouse con Dragon Quest VII: Fragment of the Frogotten Past, titolo della celebre saga RPG uscito originariamente su PlayStation nel 2000 e ora riproposto in questo remake in esclusiva per 3DS. La trama si sviluppa in piccole storie separate (appunto i frammnenti) mantenendo molte delle meccaniche e dello stile delle produzioni precedenti, soprattutto di Dragon Quest IX.

Numerosi saranno i job da poter scegliere e molti di questi ne sbloccheranno di successivi se usati di frequente; saranno presenti anche job che faranno impersonare i nemici incontrati nell’avventura. Nelle intenzioni degli sviluppatori Dragon Quest VII dovrebbe essere un gioco adatto a tutte le fasce d’età dei giocatori e quindi accessibile a tutti.

Il gioco uscirà in America il prossimo 16 Settembre.

Tokyo Mirage Sessions #FE

Spazio anche per altri titoli Wii U con Tokyo Mirage Sessions #FE. Questo cross tra le serie Shin Megami Tensei e Fire Emblem è un concentrato di cultura giapponese che potrebbe trovare estimatori anche in occidente. Oltre a numerosi easter egg per gli appassionati delle saghe sopracitate, il gioco avrà un articolato sistema di evoluzione dei job, di forgiatura delle armi e di acquisizione delle skill.

L’attesa per mettere le mani su questo particolarissimo titolo sta per terminare visto che il gioco è atteso nei negozi il prossimo 24 Giugno.

 Paper Mario Color Splash

Si credeva passasse in sordina visto che non era stata nemmeno accennata la sua presenza a questo E3, ma per fortuna Nintendo ha deciso di mostrare anche Paper Mario Colour Splash, con una interessante sessione di gameplay. Le meccaniche riprendono in parte quelle viste in Sticker Stars, con elementi di RPG, platform e alcuni enigmi da gestire con il touch screen del Pad di Wii U. Su questa base si poggia l’ambientazione colorata e cartonata che sembra ottimamente realizzata.

Il 7 ottobre 2016 Paper Mario Colour Splash arriverà nei negozi in esclusiva per Nintendo Wii U.

Nel secondo (lunghissimo) giorno di Treehouse c’è stato spazio anche per altre due sessioni di gameplay di The Legend of Zelda: Breath of the Wild, a conferma di quanto Nintendo punti su questo titolo. E non possiamo che confermare che il cavallo sul quale ha puntato la casa di Kyoto sia molto promettente, contornato da una serie di giochi che possono davvero rendere felici i possessori di 3DS e, un po’ meno, quelli di Wii U.

Certo, il ritmo lento del format del Treehouse e l’assenza di un annuncio “bomba” che mandasse gli utenti in delirio non hanno giovato al pragmatismo dei contenuti esposti da Nintendo. Tuttavia si sono visti i giochi nella loro essenza, senza essere nascosti dietro pirotecnici trailer o teaser, e questo è da premiare: concretezza anziché apparenza.

Vedremo se la politica della grande N pagherà infine.

Ti Potrebbe interessare anche...