Nel Tempio di Adriano di Roma si è tenuta la premiazione del Drago d’Oro, uno dei premi più importanti nel panorama videoludico italiano. Noi di Gamempire.it abbiamo presenziato alla serata ed abbiamo avuto modo di vedere tante conferme riguardo alcuni titoli, con qualche sorpresa e spaccato di orgoglio italiano nelle premiazioni specifiche.

La serata, condotta da Francesco Facchinetti e Tess Masazza, è stata ricca di moltissimi interventi interessanti che hanno visto convergere i videogiochi con moltissime altre realtà, come la moda o il mondo automobilistico. Dal rappresentante di Ford, all’assessore del turismo sul suolo italiano, si è spesso tirato in ballo l’enorme peso che sta acquisendo la realtà digitale videoludica con tutti gli altri aspetti della nostra società, rendendo de facto quest’ultima un elemento comune che unisci tutti noi in qualche maniera. Un esempio piuttosto importante è stato l’omaggio fatto al recentemente scomparso David Bowie, il quale, non solo ha ispirato diversi personaggi di Metal Gear Solid, ma ha lavorato ad un gioco (Omikron: Nomad Soul) comparendo come personaggio e curandone le musiche.

Si è parlato di come la figura del videogiocatore sia cambiata, passando da una scena di nicchia ad un quadro più vasto che abbraccia ogni individuo della società, dai bambini ai più adulti, ai giocatori hardcore ed infine a quelli casual. Il videogioco è diventato qualcosa di presente nella quotidianità di tutte le persone, tanto da iniziare a creare vere e proprie scuole dedicate alla materia. Proprio sotto questo spirito che detta l’ importanza del gioco digitale, si è passato a premiare i vari giochi, di cui vi elenchiamo i vincitori:

  • Miglior Gameplay: Bloodborne. In occasione di questo premio, è stato mostrato uno spaccato di un video del famoso Sabaku No Maiku.
  • Miglior Videogioco Sparatutto: Splatoon
  • Miglior Videogioco Platform: Ori and the Blind Forest
  • Miglior Colonna Sonora: Ori and the Blind Forest
  • Miglior Videogioco di Azione/Avventura: Batman Arkham Knight
  • Miglior Videogioco di Corse: Forza Motorsport 6
  • Miglior Videogioco Indie: Her Story
  • Miglior App: Her Story
  • Videogioco più innovativo: Her Story
  • Miglior Videogioco di Strategia: Starcraft II Legacy of the Void
  • Miglior Videogioco per la Famiglia: Disney Infinity 3.0.
  • Miglior Sceneggiatura: Life Is Strange
  • Miglior Personaggio: Maxine Caufield (Life is Strange)
  • Miglior Grafica: The Order 1886
  • Miglior Videogioco Sportivo: Rocket League
  • Miglior Videogioco di Ruolo: The Witcher 3.
  • Videogioco più Venduto: FIFA 16.

Durante la premiazione dei titoli esteri, si sono susseguiti trailer riguardo le uscite del 2016, le quali ci hanno ricordato titoli di recente pubblicazione come “Tom Clancy’s The Division” e giochi più lontani come “Deus Ex Mankind Divided”, confermando l’anno corrente come uno con il maggior numero di titoli in corso di rilascio.

A seguire sono state poi premiate le eccellenze italiane, con momenti di commozione da parte dei sviluppatori di Ride, i quali hanno chiaramente espresso il duro lavoro e la forte dedizione dietro al loro capolavoro, il quale sicuramente si è meritato il premio ricevuto. La lista completa delle statuette assegnate agli italiani è la seguente:

  • Miglior Realizzazione Artistica Italiana: N.E.R.O.
  • Miglior Realizzazione Tecnica Italiana: Ride.
  • Miglior Game Design Italiano: In Verbis Virtus
  • Miglior Videogioco Italiano: N.E.R.O.

Infine, gli ultimi due premi sono entrambi andati a un gioco che effettivamente ha regalato ore ed ore di intrattenimento puro, attraverso il lavoro e la passione di uno studio pieno di persone con il pallino per gli ottimi videogiochi, interessati solamente a trasmettere la loro creatività a chi ha la gentilezza di acquistare i prodotti che mettono in commercio. Con molta gioia, vi elenchiamo i due ultimi e più importanti premi della serata:

  • Miglior Videogioco dell’Anno: The Witcher 3: Wild Hunt
  • Premio Speciale Del Pubblico: The Wticher 3: Wild Hunt

Alla premiazione era presente anche Konrad Tomaszkiewicz, Game Director dello studio di CD PROJEKT RED con cui abbiamo scambiato due chiacchiere, ma approfondiremo il discorso in una news separata. Inoltre, sono state rivelate le date della Games Week di Milano, la più importante manifestazione videoludica sul suolo italiano, la quale si terrà il 14/15/16 Ottobre 2016.

Drago d'Oro The Witcher 3

Ti Potrebbe interessare anche...