Come ormai ampiamente rumoreggiato da qualche settimana, nel corso del PlayStation Meeting, manifestazione dedicata al mondo delle console Sony che si tiene nel mese di settembre, sono state annunciate ufficialmente PlayStation 4 Slim e PlayStation 4 Pro.
Mentre della prima, complici i diversi insider che la avevano già mostrata in funzionamento, si sapeva quasi tutto, la seconda è stata una piacevole scoperta, in quanto dopo il suo annuncio all’E3 non se n’è più parlato.
Esattamente come fatto dalla controparte Microsoft, Sony con la sua PlayStation 4 Slim ha proposto un design più snello e consumi ridotti ma, mentre la Xbox One S ha aggiunto funzionalità alla versione “fat”, la PlayStation Slim ha eliminato alcune componenti ritenute superflue da Sony, come l’uscita ottica.
Alla maggior parte dei giocatori potrebbe non interessare, ma per tutti quelli che desiderano usufruire di una esperienza di gioco ottimale, magari con un paio di headset 5.1 con uscita ottica, questa strada con il nuovo modello è stata preclusa.

download
Inoltre Sony non ha equipaggiato la console Slim con un lettore Blu-Ray 4K, e nel corso della conferenza si è soffermata più volte sull’importanza di questo tipo di contenuto video.
In ogni caso, come era lecito aspettarsi la versione Slim era realtà, mentre il popolo di fan PlayStation sono rimasti colpiti anche dalla presentazione di PlayStation 4 Pro, che ha l’obbiettivo di inserirsi in quel segmento finora dominato dai PC di fascia alta, ovviamente con le dovute considerazioni del caso, prezzo in primis.

Ma cosa cambia esattamente da PlayStation 4 a PlayStation 4 Pro?

Nel corso dell’annuncio, Sony si è più volte soffermata sul decantare la potenza grafica di questa nuova console, che propone ben 4.2 TFlops, circa due volte più potente del modello originale, con una RAM più prestante ed un HDD da 1TB.
La GPU è di derivazione custom ed appartiene alla famiglia Polaris di AMD, famiglia della quale fanno parte la serie RX 4xx, schede rinomate per il loro esoso consumo di corrente ai pieni carichi, aspetto che si riversa direttamente nel CPU di PlayStation 4 Pro, con un consumo massimo dichiarato da Sony di circa 310W.

ps4_pro_specs
Sempre nel corso del PlayStation Meeting Sony ha focalizzato il target a cui è rivolta questa console, ai giocatori che non vogliono scendere a compromessi grafici e soprattutto a tutti gli amanti dello streaming video che potranno beneficiare del 4K con uso della tecnologia HDR, che per chi non lo sapesse serve a modificare la gamma dei colori per renderli più fedeli alla controparte reale (per dirla in maniera semplice).
Ma, e c’è un ma, Sony non ha montato un lettore 4K Blu-Ray nella sua console Pro, asserendo al fatto che il futuro dei servizi video è lo streaming, anche se, a nostro modo di vedere, è stata una mossa per permettere di mantenere i prezzi contenuti.

ps_pro

Conviene passare a PlayStation 4 Pro o Slim avendo già PlayStation 4?

La domanda che potrebbe subito sporgere spontanea, è proprio questa, se conviene dare via la propria PlayStation per una delle nuove.
Purtroppo a questa domanda la risposta non è semplice, ovviamente con la Pro, Sony ha invogliato tutti quelli che desiderano avere i famosi [email protected] FPS ad acquistarla, ma a che prezzo?
Se si possiede già una console PlayStation 4 il passaggio al modello Slim potrebbe non convenire, al contrario di quanto successo per Xbox One S, in quanto il nuovo modello non introduce alcuna miglioria né dal punto hardware né dal punto di vista software.
Discorso diverso per il modello Pro che, se non possedete alcuna PlayStation e volete affacciarvi al mondo Sony, potrebbe rivelarsi un ottimo acquisto, anche in ottica PSVR.
Invece se siete già possessori di una PlayStation 4 e siete indecisi se fare o meno il grande salto, valutate bene quello che le due console hanno da offrirvi, considerando che tutti i giochi saranno rilasciati ovviamente su entrambe le console, anche se Pro godrà di una grafica migliore.
uscita-prezzo-playstation-4-proSony in ogni caso ha rilasciato una lista di titoli che godranno di miglioramenti, attraverso patch, su questa PlayStation Pro, e sempre più sviluppatori stanno arricchendo la lista.
A breve, quando sarà messa sul mercato il 15 settembre il modello Slim e il 10 novembre PlayStation 4 Pro, potremo andare a fare dei confronti e valutare esattamente se vale la pena acquistarla o meno, fino ad allora possiamo solo basarci sui numeri dati da Sony.

Se avete voglia, potete leggere questo articolo di approfondimento nel quale vi spiego come si evolverà, probabilmente, il mondo console negli anni futuri.

 

Ti Potrebbe interessare anche...