Feel The Game

Il gioco si mostra con un concept e uno stile grafico che riprende quello del precedente, ma con miglioramenti in fatto di velocità molto significativi, soprattutto tra i passaggi da una sezione all’altra. Nuova anche la schermata di formazione e scelta delle tattiche. Qui troviamo la nuova scheda “ruoli”, che ci permette di modificare, in base alle nostre scelte e in base al nostro avversario, per ogni giocatore, la possibilità di rientrare in difesa, rimanere sempre in attacco o equilibrare i due, essere più propositivo in inserimenti durante azioni offensive, e la possibilità di rimanere largo o più centrato.
Alla base di FIFA 15 troviamo un gameplay del tutto rinnovato. La fisicità dei giocatori e i movimenti sono ancor più realistici, e si avvicinano molto a quelli veri. Il dribbling e il controllo di palla sono molto più efficaci e realistici. Non solo questi, ma anche i tackle e gli scontri spalla a spalla sono ora molto più concitati e veritieri. Potremo assistere a scontri 1 vs 1 con strattoni di maglia, molto belli da vedere e anche da vivere. Se pensate che questo sia tutto, vi sbagliate.
I portieri sono stati riprogettati da zero, con nuove animazioni che rendono le parate ancor più fenomenali. Non sarà infatti facile riuscir a fare a gol. Potrà capitare di trovare portieri in grado di deviare un nostro tiro con le punte delle dita, riuscendo a deviarla in calcio d’angolo, o parate sulla linea, frutto di un istinto da vero portiere. Un’IA notevolmente migliorata che ci farà apprezzare ancor di più il gioco. I giocatori ora si comporteranno e mostreranno emozioni in base all’andamento del match, grazie alle oltre 600 nuove emozioni. Azioni bloccate sul nascere, gol sbagliati, contrasti persi e molto altro. Queste emozioni andranno poi a ripercuotersi sul match, con un clima più cupo e un morale più basso nel caso le azioni sbagliate siano state troppe.
fifa 15 reviewIl campo lo vedremo degradarsi durante la partita, con i segni degli scarpini e delle scivolate. Anche i movimenti delle bandierine e della rete sono state migliorate. In aggiunta troviamo poi una presentazione dinamica della partita, con riprese sia interne che esterne allo stadio, reazioni del pubblico, cori e scenografie personalizzate che variano da club a club. Potremo apprezzare anche nuove scene direttamente dalla panchina, come le riprese di qualche giocatore chiave e animazioni da bordo campo.
Insomma, emozioni che ci porteranno a vivere appieno la partita.

Un nuovo campionato tutto da vivere

Arriva la Barclay’s Premiere League, completa di 20 stati ufficiali, costruiti nel minimo dettaglio. Il layout grafico di questo campionato sarà quello tipico utilizzato in TV, così come i cori, esultanze, canzoni e fischi. Il tutto per creare un clima affiatato è fantastico che caratterizza uno dei campionati più belli al mondo. Una nuova chicca arriva dalla tecnologia gol no/gol, inserita in questa nuova edizione. Nel caso in cui ci saranno dubbi per un possibile gol, si avvierà una schermata che ci mostrerà molto dettagliatamente, se la palla ha superato o no la linea di porta, togliendo così ogni dubbio. Una gran mossa quella di inserire questa feature, che va ad arricchire un comparto tecnico già molto ricco e compatto.
Non può mancare ovviamente l’ormai apprezzatissimo FIFA Ultimate Team, la modalità che permette a chiunque di creare il proprio “Dream Team”. Quest’anno con novità inedite come Squadre sperimentali, ovvero uno strumento che ti permette di testare una rosa potendo utilizzare tutti i giocatori presenti nel catalogo. Così facendo potremo pianificare le nostre prossime mosse di mercato e provando nuove combinazioni. Troviamo poi la modalità Stagioni amichevoli, basata sulla modalità stagioni già vista in fifa, che ci permette di sfidare gli amici in un 1 vs 1.

Grafica spettacolare

Il 2015 sembra essere l’anno della next-gen. Il comparto grafico è nettamente superiore a quello visto nel 14. I giocatori offrono un livello di dettaglio molto verosimile, con movimenti facciali migliorati, anche se alcuni, sopratutto quelli meno conosciuti, peccano nella somiglianza con il proprio alterego. Non solo i giocatori, ma anche il campo da gioco presenta un dettaglio grafico veramente incredibile, riuscendo a vedere ogni singolo filo d’erba. Vedremo le maglie dei giocatori muoversi realisticamente, sporcandosi d’erba e fango durante il match.
recensione fifa 15Per quanto riguarda il comparto audio, troviamo due nuovi commentatori tecnici, Pierluigi Pardo e Stefano Nava. Un nuovo duo che porta una vampata di aria fresca nel titolo di marchio EA. Nonostante qualche ripetitività qua e la, il commento sembra molto buono, con cenni a eventi storici sempre ben accetti e apprezzabili durante il match. Un po più completa invece la telecronaca della Barclay’s Premier League, che è in grado di ammliarci con delle chicche veramente fantastiche. Concludendo, troviamo un comparto audio come sempre azzeccato, con ottime musiche che svariano da una tipologia all’altra.

COMMENTO DELL’AUTORE

FIFA 15 racchiude tutto quello che un videogiocatore vorrebbe vedere e vivere in un titolo calcistico. Non solo grafica spettacolare, ma anche le più piccole cose rendono questo titolo molto bello e tecnicamente fantastico. Il lavoro fatto dal team di sviluppo è sicuramente da apprezzare appieno. Insomma, un gran bel gioco da avere, sopratutto per gli amanti della serie.

Ti Potrebbe interessare anche...