Si - L'impero lo consiglia a tutti!

Le conclusioni dell'impero (Recensione Breve)

Quello che si percepisce subito in Attack On Titan 2 è il senso di sopravvivenza che spinge l’uomo oltre i suoi limiti e confini. Costretto a rintanarsi come un topo in gabbia succube di umanoidi pronti a divorarlo, l’essere umano capisce, quando oramai null’altro è in gioco se non la sua stessa esistenza, che vivere appartiene ad ogni uomo libero. Ed è per questo che combattere è l’unica via per la salvezza.

Sul sentiero delle vicende narrate nel primo capitolo, Attack On Titan 2 riscuote un doveroso successo per la profondità della storia che racchiude e, per il lato artistico, un quasi perfetto binomio tra gameplay e divertimento.

Un gioco longevo, ricco di adrenalina e di retroscena inimmaginabili che si combinano in maniera eccellente per coinvolgere il giocatore tra le più emozionanti battaglie per la salvaguardia della sua specie, come veri e propri Samurai.

Recensione Integrale

Basato sull’omonimo anime dal quale è stato tratto anche un lungometraggio, Omega Forces e Koei Tecmo portano sugli schermi dei giocatori Attack On Titan 2, un quasi capolavoro di azione, storia e drammaticità che difficilmente si accomunano nello stesso titolo.

Attack On Titan 2 riscopre quel senso di attaccamento alla vita che viene messo in dubbio in un ipotetico scenario apocalittico, mostrando le mille facce della rivalsa umana per riprendere ciò che ha amaramente perso.

Quello scenario ipotetico ma possibile. Quel destino crudele ma necessario. Quelle scelte difficili ma doverose. E quelle inspiegabili ma umane.

Io, guerriero senza età

Per chi ben conosce la saga è perfettamente a conoscenza degli eventi trascorsi e lasciati in sospeso che hanno portato il giocatore a seguire, ancora una volta, l’evolversi degli scontri del mondo feudale ottocentesco.

Ma il bello di Attack On Titan 2 è la possibilità di prendere parte a questa guerra anche senza aver approfondito a dovere gli eventi vissuti in passato.

Grazie ad un breve prologo iniziale e all’ausilio di ottime movie scenes attraverso le quali fare ritorno al passato e ripercorrere frammenti di vita vissuta, il nuovo titolo della serie è di fatto giocabile senza intoppi anche da chi, come me, non conosce i dettagli più profondi.

Vivremo in prima linea al fianco dei protagonisti dell’anime in oggetto, vestendo i panni di un valoroso e sconosciuto soldato che dedicherà ogni singolo respiro alla continua guerra che si frappone tra la salvezza e la scomparsa totale della razza umana.

Il volo tridimensionale

Uno degli elementi di successo di punta del gioco è la maledetta sensazione di impotenza e di vendetta che si prova nel combattere ed uccidere quei fottuti giganti. Non solo una motivata e giusta guerra di fazione, ma un vero e proprio imporsi dell’egemonia umana contro una specie, forse, più forte.

La straordinaria capacità di riprodurre egregiamente lo stile di combattimento caratteristico dei guerrieri di Attack On Titan 2 rende questa punta di diamante un affilato quanto preciso strumento di divertimento in grado di coinvolgere il giocatore in ogni fase d’azione.

La paura di progettare un difficoltoso quanto impacciato sistema di attacco e di spostamento era dietro l’angolo. Ma il lavoro svolto dal team è stato di elevata qualità, sbavando in piccole ed occasionali circostanze che facilmente vengono riposte alle spalle di chi gioca.

Il volo tridimensionale, per quanto semplice nel progetto, denota invece una accurata scelta dei tempi e di sincronismo tra giocatore e azione, che marca la sua importanza soprattutto negli scontri più affollati o in presenza di boss di scenario.

Faticherete non poco a trovare il giusto tempismo, principalmente per compiere perfettamente determinate azioni che abbasseranno di molto la salute dei nemici, riuscendo a trovare la giusta sincronia soltanto con tante uccisioni e tanti colpi mandati a vuoto.

In questo caso sarà di grande aiuto la possibilità di affrontare missioni secondarie in parallelo alla storia principale, le quali accresceranno non solo la vostra capacità di combattimento ma consentiranno uno studio più approfondito dell’avversario che avrete davanti.

Intesa di squadra

Il viaggio è lungo e tortuoso. In Attack On Titan 2 la sensazione di combattere a dismisura, impiegando tutte le nostre forze, per ottenere delle misere vittorie in battaglia ma senza vincere la guerra è una costante che ci accompagnerà per tutte le diverse ore di gioco.

Passo dopo passo, fendente dopo fendente, la nostra vita sarà sempre rinchiusa tra le mura di una civiltà in via di estinzione, all’ombra di un nemico sconosciuto, temuto e spregevole come non mai, impassibile al perdono e al rispetto della vita umana.

Una guerra che, però, non combatteremo mai da soli, ma sempre in compagnia di una folta e valorosa squadra di amici.

Elemento cardine di questa avventura, la componente “social” mostrata all’interno del gioco denota molto più interesse di quello che possa sembrare.

Durante i combattimenti, soprattutto quelli più arguti, saremo spalleggiati da veri e propri esperti di guerra i quali, oltre ad occupare le file più prestigiose dei ranghi del nostro esercito, si mostreranno in azione tra i più bramosi compagni d’arme, utilissimi se non necessari per l’esito favorevole della battaglia.

In ogni scontro, infatti, potremo chiedere un attacco combinato in sintonia con i nostri compagni di viaggio, per un massimo di 4 elementi di supporto, ciascuno dei quali offrirà una specifica tecnica di ingaggio che si mostrerà di notevole aiuto a seconda della strategia con la quale abbiamo deciso di attaccare.

Fendenti precisi e fatali, piuttosto che colpi mirati a limitare la forza d’attacco del nemico, si avvicenderanno ad attacchi di gruppo di una buona IA che, fra l’altro, sarà pronta a sorreggervi nei momenti di necessità.

Inoltre, aiutare i vostri compagni di viaggio, attraverso degli obiettivi secondari, vi permetterà di ingaggiare direttamente sul campo i vostri alleati, scegliendo quelli che più si addicono al vostro stile di gioco e in base al loro livello di forza.

Guerra di trincea

Visto sotto l’aspetto puramente militare, lo scontro che si vive nel gioco è quasi di tipo di sopravvivenza: la natura delle squadre militari è tutt’altro che aggressivo e di tipo invasivo, lasciando l’attacco prettamente come mezzo di difesa e di respingimento dei giganti oltre le mura cittadine.

Una vera guerra di trincea dove sopravvivere, lasciando al nemico un piccolo pezzo di terra nel quale muoversi, garantisce una maggior difesa ma, motivo principale, un miglior studio dell’invasione per comprendere e studiare l’avversario in attesa di un decisivo e unico scontro finale.

L’area circoscritta nella quale accrescere noi stessi e relazionare con i nostri compagni è molto importante per gli esiti dei combattimenti.

Il gioco, infatti, permette un semplice ma efficace strumento di relazioni interpersonali grazie alle quali, guadagnato il giusto rispetto dei nostri commilitoni, accresceremo le nostre abilità di combattimento.

Saremo più agili, più forti e veloci, e saremo in grado di risparmiare le nostre risorse in battaglia e di ottenere maggior vantaggio per determinate azioni. Tutti elementi che si dimostreranno più volte risolutivi all’imponente stazza dei giganti e della loro sete di sangue.

Quest secondarie

Progredire nella storia e nel gioco offre al giocatore diversi spunti con i quali accrescere la propria egemonia in battaglia.

In Attack On Titan 2 l’aiuto fornito ai partecipanti da parte del team si dimostrerà più volte decisivo in combattimento, non tanto per la potenza di scontro aggiuntiva dalla quale ricavare forza, bensì per il diversivo che questo crea durante il conflitto.

I giganti sanno essere diversi fra loro e con forza e punti deboli variabili sebbene, in linea di massima, comuni.

Le quest secondarie, di natura prettamente esplorativa volta alla cattura dei giganti o al salvataggio degli amici fuori le mura, offrono un mediocre accrescimento del sapere in battaglia che, in alcuni casi, può tornare a nostro vantaggio.

Nel caso queste non si rivelino di vostro interesse, peccando di un decisivo e significativo aumento di forza rispetto al nemico, sul campo di battaglia sbloccherete via via degli accampamenti grazie ai quali potrete rifornirvi di gadget, armi e gas necessario per il volo tridimensionale.

Gli accampamenti da creare, per singolo scenario, saranno diversi: questa scelta in-game agevola i vostri scontri data la natura variabile per ciascun accampamento, permettendo di creare, oltre a delle basi di rifornimento, delle vere e proprie torri d’attacco grazie alle quali trarre in trappola, o quanto meno per temporeggiare, i giganti.

Terminata la campagna, potrete ripercorrere tutto d’accapo senza perdere i progressi del vostro personaggio, affrontando la storia in una “Modalità Infernale” o, se preferite, lanciarvi in missioni multiplayer attraverso la “Modalità Alternativa”.

Quest’ultima offre diverse modalità di gioco e allunga discretamente la longevità del titolo sebbene, ad oggi, la partecipazione degli utenti online sia di bassa frequenza. Quelle poche partite alle quali prenderete parte, però, vi divertiranno. Questo è sicuro.

La mia guerra, la mia storia

Il volto del soldato misterioso assumerà completamente le vostre sembianze e il vostro spirito di guerriero. In bilico costante tra la vita e la morte, spalleggerete giorno dopo giorno la paura di morire e la sensazione di combattere una guerra, forse, persa dall’inizio.

Il valore del vostro spirito sarà raccontato quotidianamente, che siate in compagnia o rinchiusi nel vostro profondo essere.

Attack On Titan 2 è tutto questo. Le musiche, perfette ed epiche come solo alcuni titoli tripla A hanno saputo racchiudere, amalgameranno completamente l’ambiente circostante, battendo il ritmo di ogni colpo, di ogni gigante caduto di fronte alla vostra spada.

Pochi difetti, quali lievi errori di traduzione dei sottotitoli essendo l’audio interamente in lingua madre, e ricompense di fine missione talvolta inutili o ripetitive, saranno ben nascoste dalla complessità di questo piccolo capolavoro.

Tanta frenesia, azione e giusta valutazione del nemico e del tempismo incombono costantemente durante l’intera sessione di gioco. Solo se sarete veloci quanto valorosi potrete difendere voi stessi e la vostra specie.

Vuoi seguirci da vicino o hai altre domande per noi?

Iscriviti alla nostra community su Facebook!