Come facilmente intuibile, il gioco vede i razzi come protagonisti, nient’altro. Possono bastare?

I razzi non solo nel titolo

RocketsRocketsRockets è uno shmup -party che come detto ha dei razzi protagonisti. Si, solamente dei razzi che voleranno e si scontreranno con altri razzi, in partite classiche fatte di uno contro uno.

Come detto quindi basta veramente poco per farsi un’idea del gioco e soprattutto per decidere se dare una possibilità al titolo oppure passare ad altro. Il gameplay è davvero immediato e chiaro. Questo è uno di quei giochi che vedono il design poco profondo, e basano tutto quanto sulla giocabilità. Bisogna semplicemente sfidare l’IA o altri avversari e vincere. I tutto si può fare con tre modalità: partita veloce, zen e torneo.

Tutto nel gameplay

I razzi giocano come la maggior parte degli shmup in 2d vanno in verticale o orizzontale. Non c’è nessuna storia e niente che si deve intuire o cercare di capire. Il gioco è tutto nel gameplay. Si può giocare contro l’ IA o fino a quattro giocatori, con un unico semplice obiettivo: sopravvivere, finchè non ci sarà un vincitore. Tutto qui. Nient’altro. Il gioco quindi offre tutta la sua esperienza in 5 minuti che sono più che sufficienti per capire se si vuole continuare a giocare oppure no.

Quindi ci sono i razzi ci si spara contro e si decreta il vincitore. Le navi, i missili e i razzi del gioco sono tutti molto veloci. Ovviamente si possono adottare diversi approcci per vincere. Un approccio diretto e vedere chi ha la meglio, oppure sfruttare la mappa per tendere trappole e chiudere in un angolo gli avversari, provare a coprire i nemici con esplosioni come tanti fuochi d’artificio. Ci sono diversi modi che si possono usare per vincere, il tutto in pochi minuti di partita.

Immediatezza

Essendo un gioco che basa tutto sul gameplay e data anche la sua immediatezza è chiaro che questo è un titolo che basta poco per capire se piace. Non c’è una via di mezzo. L’immediatezza del gioco permette di non perdersi tanto in chiacchiere e di passare all’azione.

Un gioco come questo ha bisogno della giusta colonna sonora e la musica è un mix di alta musica elettronica, synth synth che si abbina bene alla velocità del gioco, ma che alla lunga risulta ripetitiva.

Su Nintendo Switch inutile dire che il gioco gira bene, data anche la sua natura minimal. La console ibrida Nintendo però potrebbe rendere le cose interessanti se sfruttata per giocare in co-op locale su questo titolo.

A chi è rivolto ?

La Switch di questi giochi ha veramente un catalogo ben assortito e RocketsRocketsRockets punta tutto su aspetti come il gameplay, la semplicità, la velocità delle partite e con il suo punto di forza che è nella co-op in locale. Si adatta quindi a sfide domestiche fino a quattro giocatori. Essendo un gioco immediato, il pubblico a cui si riferisce sarà fin da subito capace di capire se vale la pena di provarlo oppure no. Sicuramente il suo target sono chi preferisce i giochi arcade con stile minimal e chi vuole giocare in co-op locale su Switch spendendo poco.

Ti Potrebbe interessare anche...