Si - L'impero lo consiglia a tutti!

Le conclusioni dell'impero (Recensione Breve)

Omensight è un titolo indie realizzato da Spearhead Games del quale non posso fare a meno di parlare bene e consigliarvi l’acquisto.

Tecnicamente il gioco fa la sua sporca figura grazie ad ambientazioni colorate e sempre curate (soprattutto in esterna) e a uno stile grafico che ci metterà poco a conquistarvi.

A livello di gameplay il titolo è un hack’n’slash accattivante con meccaniche tanto semplici quanto divertenti.

Ugualmente valida la trama del titolo che, però, non lo porta ad avere una gran tendenza alla rigiocabilità, a meno che non siate dei completisti accaniti.

Disponibile su Steam e PS4, per il prezzo che ha, vale l’acquisto.

Recensione Integrale

La storia ha luogo nelle terre di Urralia, laddove i regni di Pygaria e Roditoria portano avanti un conflitto senza essere coscienti delle reali conseguenze delle loro azioni.

Noi saremo l’Araldo, mistica figura che, secondo leggenda, appare solo agli albori della fine del mondo con la missione di scongiurare la fine di tutto. Facciamo giusto in tempo ad arrivare sul campo di battaglia prima che la fine del mondo si abbatta su di noi.

Veniamo allora teletrasportati al cospetto d’una strega che ci spiega, in breve, le meccaniche del gioco e la trama dello stesso. La Sacerdotessa-senza-dio, da sempre protettrice del mondo è stata assassinata e tutto è stato inghiottito da Voden, entità creatrice del “Nulla” e responsabile della fine del mondo.

omensight

UN GIORNO PER SALVARE IL MONDO

Il nostro scopo sarà quello di rivivere l’ultimo giorno del mondo al fianco dei protagonisti principali della storia, appartenenti ai due schieramenti in lotta tra loro, e capire le reali dinamiche dietro a questa lotta, all’assassinio della sacerdotessa-senza-dio e alla comparsa di Voden.

Temporalmente il gioco si colloca in sole 24 ore quindi, che andremo a rivivere al fianco di diversi personaggi di volta in volta. Avremo modo di scegliere come meglio ci aggrada di portare avanti la nostra indagine, scoprendo poco a poco che, forse, le cose non sono come avevamo inizialmente sospettato.

omensight

Il gioco è un hack’n’slash intervallato qui e lì da qualche elemento platform. Veloce, divertente e con meccaniche di lotta abbastanza basilari (colpo veloce/colpo potente/schivata/mossa speciale), il gameplay del titolo vi conquisterà facilmente. Gli scontri non appaiono mai ripetitivi o noiosi e la trama, seppur non potendo contare su di una gran longevità, riesce ad ammaliare per tutta la durata del racconto.

Alla fine del giorno incorreremo sempre nella fine di tutto. Se avremo giocato bene la nostra giornata, otterremo nuovi indizi e quindi nuove strade da seguire per arrivare alla risoluzione dell’inghippo che sta alla base della trama di Omensight. Scelta stilistica interessante, che tuttavia porta a un fittizio senso investigativo. Gli eventi culmineranno sempre come prestabilito, a noi toccherà solo scegliere l’ordine nel quale li vivremo. Appare, ma non v’è, un reale senso di diramazione della trama su binari differenti.

Verremo sempre richiamati “a rapporto” dalla Strega che ci aiuterà a portare avanti la nostra avventura. In questa sorta di hub potremo anche spendere i crediti e ambra ottenuti in battaglia. Avremo così la possibilità di migliorare le nostre statistiche, ottenere nuove abilità o potenziare quelle che già abbiamo, così come quelle dei vari alleati con i quali incroceremo le nostre strade.

omensight

OMENSIGHT HA UNO STILE ACCATTIVANTE

Graficamente Omensight è assai godibile, caratterizzato da colori vivaci e ambientazioni ben realizzate tanto negli interni quanto negli esterni. Molto bella la resa grafica delle grandi costruzioni in lontananza che faranno da sfondo ai vostri scontri. I personaggi, le cui movenze sono ottimamente realizzate in battaglia tanto quanto nelle differenti fasi di gioco, saranno animali antropomorfi e ben caratterizzati tanto nello stile quanto nel carattere.

Sebbene graficamente il gioco non appaia “maturo” nel senso più scontato del termine, c’è da tenere bene a mente che i temi trattati lo sono. La morte sarà un elemento sempre presente nelle dinamiche di gioco e tutto sarà contestualizzato tra la guerra fra due grandi nazioni e la fine del mondo.
Come non sentirsi a casa?

Il gioco è interamente doppiato in lingua inglese, ma totalmente sottotitolato in italiano (anche se la traduzione ogni tanto difetta un poco). Anche il comparto audio è di buona fattura con elementi sonori interessanti. La colonna sonora, davvero bella e che ottimamente si adegua alle fasi di gioco, ben presto vi conquisterà con i suoi inediti.

omensight

Omensight ha decisamente tutti gli elementi per essere apprezzato. Dalla veste grafica tanto accattivante quanto affascinante alla trama assai intrigante, dal gameplay divertente al comparto audio di pregevole fattura. Il titolo di Spearhead Games ha tutte le carte in regola (e il prezzo adatto) per essere aggiunto alla vostra collezione.

Siete pronti a divenire l’Araldo?

Vuoi seguirci da vicino o hai altre domande per noi?

Iscriviti alla nostra community su Facebook!