Londra, 1964

Quale città migliore di Londra si potrebbe scegliere per una thriller di spessore? I ragazzi di KING Art Game iniziano il loro racconto nel British Museum, uno dei simboli della città anglosassone.
In una tranquilla notte un gioiello di valore inestimabile dell’epoca egizia viene improvvisamente trafugato da un genio del crimine ritenuto morto da anni: il Corvo. Oltre a rubare il prezioso ed inestimabile reperto, il presunto ladro, detonando una carica durante il furto, ferirà seriamente alcune guardie oltre che a danneggiare il prestigioso museo.
Il gioco ci porterà subito dopo nei panni del protagonista, l’agente di polizia svizzera Zellner, il quale  sta viaggiando all’interno dell’esclusivo Orient Express Parigi-Istanbul.
Il nostro agente, oltre a scortare insieme ad un buon numero di poliziotti un prezioso gioiello, è alla ricerca appunto del famoso ladro che stando agli ultimi eventi sembra aver cambiato il suo modus operandi.
The Raven Remastered sembra portare a schermo un romanzo di Agatha Christie, non solo per le citazioni e atmosfere prese proprio dalla narrativa della celebre scrittrice britannica, ma anche per la scelta dei personaggi sia per fattezze che per caratterizzazione.
Senza anticipare molto sul racconto, per chi non ha giocato il titolo, possiamo confermare che la storia non ha subito grosse modifiche ma è stata arricchita di particolari ed è finalmente godibile in alta risoluzione.

Piccole azioni e grandi risultati

Il gioco si basa sulla ricerca e osservazione. Oggetti apparentemente comuni potranno aiutare a risolvere piccoli enigmi o un’attenta analisi dell’ambiente, basato sull’interazione di elementi presenti sullo schermo, potrà aiutarci a rivelare l’identità del Corvo.
I comandi di gioco sono molto semplici, lo stick sinistro muoverà Zellner, mentre con quello destro potremo scorrere tra gli elementi interattivi nelle nostre immediate vicinanze. Per utilizzare qualsiasi elemento basterà premere il tasto azione. Ad aiutare il nostro agente avremo a disposizione un inventario in cui visionare gli oggetti raccolti e combinarli tra loro ed ovviamente l’immancabile taccuino in cui potremo annotare tutti i fatti che scopriremo.


A livello puramente di gameplay, nonostante qualche rara eccezione, ci troveremo davanti a enigmi comprensibili e facili da portare a termine. L’elemento positivo dell’avventura proposta che non dovremo effettuare azioni inspiegabili ma basterà far “ballar l’occhio” con un po’ di pazienza per trovare la soluzione, che spesso e volentieri ci stupirà per semplicità. In più di un’occasione ci siamo trovati a valutare le soluzioni più astruse che, una volta risolto l’enigma di turno, ci ha fatto sorridere per l’incredibile immaginazione.
In The Raven Remastered le conversazioni che avremo con i vari personaggi che incontreremo nella nostra avventura avranno un certo peso. Ogni interazione porterà a nuovi indizi utili per risolvere gli enigmi anche ambientali, come ad esempio attivare meccanismi o scassinare cassette di sicurezza.
Il gioco non risparmierà il giocatore con zone segrete e vari elementi che arricchiranno l’esperienza di gioco tra cui alcuni sporadici minigiochi d’ingegno, in cui dovremo aprire passaggi segreti celati attraverso il corretto allineamento di simboli o numeri.
Il gioco potrà essere apprezzato anche senza sviscerarne tutti gli elementi secondari messi a disposizione ma, per tutti i giocatori che vivono a pane ed enigmi, saranno tranquillamente impegnati per più di dieci ore.
Come anticipato la sfida del gioco non è altissima ma tra esplosioni, omicidi e colpi di scena la versione rimasterizzata di The Raven sarà la gioia di chi cerca un romanzo giallo interattivo di ottima fattura.

Un Thriller in HD

Lato tecnico, The Raven Remastered sembra quasi mostrare i muscoli se paragonato al titolo uscito cinque anni fa.
In questa nuova versione troveremo tutti e tre gli episodi usciti su console della passata generazione tra agosto e dicembre 2013 ed un comparto tecnico tirato a lucido.
La più apprezzabile è sicuramente la maggiore fluidità delle animazioni, ma anche l’immagine nella sua totalità, in alta risoluzione, migliora decisamente la fruibilità del gioco.
Sfortunatamente va segnalata ancora qualche incertezza tecnica.Il buon lavoro svolto in questa remasterd scopre il fianco a qualche bug di troppo ed alcuni elementi che risultano decisamente “plasticosi” come i volti dei personaggi.Nelle ore giocate non abbiamo riscontrato crash improvvisi, ma in alcuni situazioni il protagonista si è di fatto bloccato e siamo stati costretti a tornare al menù e partire dall’ultimo salvataggio.
Il menu e le varie opzioni di The Raven Remastered non hanno subito modifiche anche se l’alta risoluzione rende il tutto più piacevole e delineato.
Chiude il consueto comparto sonoro, ricercato ed originale, riesce ad alternare momenti di investigazione con quelli in cui verranno a galla importanti verità. Gran parte delle atmosfere, quindi, vengono accentuate e rese quasi vive grazie al buon comparto di campionature e suoni ambientali.

Ti Potrebbe interessare anche...