Sono passati sedici anni da quando il ragazzino biondo del villaggio della foglia è arrivato prima come shōnen manga e poi nella versione animata. Naruto, dopo ben 700 capitoli disseminati lungo questo periodo, è giunto al suo termine nell’ottobre 2015 concludendo una delle serie “a fumetti” più riuscite di sempre. Ultimate Ninja Storm è arrivato su console nell’ormai lontano 2008 solo per Playstation 3 ed il team di sviluppo, CyberConnect2, è riuscito fin dall’inizio a colpire per la capacità con cui  riportava lo spirito e lo stile della controparte animata affiancato da un interessante e veloce gameplay in stile beat em up.

2759400-screenshot_1_1418389114Come la versione manga-animata, anche la trasposizione su console è stata caratterizzata da alti e bassi, ma Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4 è la degna e meritata conclusione videoludica per la current-gen che celebra la saga in ogni suo aspetto e mette infine un punto ad una storia epica che non ha mai perso il suo carisma.
Bandai Namco e CyberConnect2 non solo hanno dovuto rifinire e migliorare un titolo capace di divertire, ma anche di generare qualcosa che chiudesse il cerchio ad una delle storie più avvincente di tutti i tempi. Scopriamo insieme cosa ci aspetta nella sesta incarnazione di Ultimate Ninja Storm.

IL GIOCO

Il fulcro di Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4 è sicuramente la battaglia finale tra l’Alleanza Ninja ed il Jūbi ma il titolo è quello più ricco della serie riuscendo a coprire, con vari escamotage, quasi tutta l’avventura del nostro ninja biondo. Il gioco consente di rivivere ogni battaglia principale a partire dalla Saga dei Chuunin per finire a quella di Kaguya Otsutsuki. La possibilità di vivere la storia del protagonista rende Ultimate Ninja Storm 4 il titolo perfetto per i fan di lunga data e per chi ha da poco scoperto il villaggio della foglia.

Naruto

I giocatori di vecchia data troveranno la consueta struttura che ha caratterizzato tutta la serie. In Ultimate Ninja Storm 4 ci troveremo davanti al pratico e classico menù a scorrimento con il nostro simpaticissimo ninja biondo sullo sfondo. Da qui sarà possibile scegliere fra varie modalità di gioco:

  • Storia: la modalità in cui potremo vivere le avventure di Naruto nella storia originale che, partendo da un incipit ben preciso (purtroppo non ripercorrerà l’intera serie), ci catapulterà nel mezzo dell’azione. Le vicende verranno narrate e vissute dal punto di vista di Naruto e di Sasuke (con qualche sorpresa ndr.), in due strade diverse che si intrecceranno varie volte per portarci al gran finale del manga. Imperdibili le cutscene di intermezzo, vero punto forte della produzione: la loro spettacolarità è tale da annichilire pesantemente la versione animata ed anche i recenti lungometraggi.
  • Avventura: una modalità storicamente collocata dopo la fine delle vicende, dove Naruto, in una sorta di limitato free roaming open world, si ritroverà a svolgere le missioni più disparate, di interesse e difficoltà crescente. Questa modalità riesce ad aumenta la longevità del titolo ma non introduce nulla di veramente nuovo.
  • Scontro libero: qui troveremo diverse sotto-modalità come il classico scontro contro la CPU, la possibilità di sfidare un amico e di cimentarsi in campionati e tornei. Immancabile la classicissima modalità pratica per chi vuole approfondire ogni Jujutsu.
  • Raccolta: Emporio dove potremo comprare tutti gli elementi di contorno e non del gioco. Una volta sbloccati in game potremo comprarli in questo negozio tramite Ryo, la valuta del gioco che accumuleremo vincendo le battaglie. Tra i tanti oggetti troveremo, carte, titoli, oggetti alternativi per la tecnica della sostituzione, skin e voci di battaglia.
  • Modalità online: il vero fulcro del competitivo. Sarà possibile effettuare partite classificate, che permetteranno di guadagnare Battle Points e scalare le classifiche mondiali, oppure partite amichevoli. Al momento abbiamo riscontrato qualche problema di connessione rendendo alcuni combattimenti praticamente impossibili da concludere, il team di sviluppo è al lavoro per sistemare il problema.

 

UNA STORIA… NINJA

nuns4_new_trailerLe modalità a disposizione riusciranno quasi sicuramente a soddisfare i fan più esigenti dato che Ultimate Ninja Storm 4 è un gioco omnicomprensivo, in quanto con vari escamotage consente al giocatore di rivivere ogni battaglia principale dell’universo di Naruto. Nella modalità Storia avremo una sorta di albero suddiviso in segmenti a struttura episodica. Ogni frazione narrerà una parte del monogatari, il poema epico della vita di Naruto, compiendo balzi temporali tra flashback e presente, svelando così ogni aspetto della storia nel suo complesso.
Per ovvie ragioni la struttura “ad albero” avrà divergenze e convergenze rispetto alla linea del racconto principale e se alcuni episodi torneranno ad intrecciarsi nuovamente tra loro, altri finiranno per mettere in mostra storie a sé che hanno lo scopo di approfondire soltanto la conoscenza che si ha dell’opera. I vari episodi sono generalmente composti da una introduzione riassuntiva con filmati semi-statici, seguiti da un combattimento caratterizzante che può essere semplice o con una sequenza con quick time events. Il ritorno dei combattimenti con i QTE hanno una qualità sicuramente maggiore anche perché tendono a spettacolarizzare l’azione con una sovrabbondanza di effetti che a tratti potranno anche risultare confusi data la quantità di elementi a schermo. La modalità Storia nella sua interezza non supera le otto ore inclusi tutti i dialoghi e tutte le cut scene presenti nei vari episodi. (Sarebbe un peccato mortale saltarle ndr.)

Its-Uchiha-and-Uchiha-in-Naruto-Shippuden-Ultimate-Ninja-Storm-4-trailer-screenshots-4

Finita la modalità Storia possiamo dedicarci all’avventura che ha come principale scopo quello di aumentare le ore disponibili nella modalità single player. Qui potremo esplorare il mondo di Naruto nei luoghi più classici del manga in un percorso inteso quasi come una viaggio tra i ricordi del nostro ninja preferito. Anche la modalità Avventura possiede una sorta di linea principale, godibile e ben arrangiata, da cui si diramano poche missioni secondarie su cui si poteva sicuramente mettere più attenzione. Questa modalità è caratterizzata da alti e bassi, alcune aree sono bellissime ed estremamente dettagliate mentre altre sono riciclati dai precedenti capitoli. Immancabili i collezionabili e le sfide che allungano la longevità del titolo. Nella modalità Avventura vivremo il pulsante mondo di Naruto come se fossimo spettatori attivi di un lungo cortometraggio.

Finite queste due modalità non ci rimane che scendere sul campo di battaglia con la modalità Scontro Libero e la componente online che si concentrano totalmente sull’anima beat ‘em up della serie. Per chi ha giocato i precedenti capitoli della serie si troverà decisamente a suo agio dato che le modalità sono praticamente le stesse con la stessa struttura anche se il battle system ha ricevuto interessanti miglioramenti e qualche piccolo ma importante cambiamento.

GAMEPLAY

01_1437139167_jpg_1400x0_q85Le fondamenta del gioco sono i combattimenti e, come già ci avevano fatto saggiare i CyberConnect2 con i precedenti capitoli, la formula dei Ninja Storm è semplice, scevra di complessità maniacali e riassume gli scontri in poche determinanti battute e scambi di colpi. I combattimenti hanno sempre un ritmo molto sostenuto e spettacolare con combo così esagerate da appagare il giocatore in cerca di sensazioni forti senza che si arrivi necessariamente alla violenza splatter (il sangue è stato censurato con un ritocco alla palette di colori). Tutti i personaggi (più di 100 e con numerose varianti date dai costumi) dispongono del taijutsu, ovvero della capacità di eseguire combo basate sulle arti marziali, oltre ad avere la possibilità di mettere in atto numerosissime tecniche. Come da tradizione della serie avremo tecniche di ‘arti ninja’ e le ‘tecniche supreme’, queste ultime veri e propri capolavori di regia e firme inequivocabili del personaggio scelto. A gestire l’esecuzione di ogni tecnica avremo chakra, l’energia da modellare per richiamare le tecniche, che dovrà essere ricaricato spesso lasciandoci vulnerabili agli attacchi del nemico. Schivate, sostituzioni e l’utilizzo sapiente delle varie arti ci porteranno facilmente ad avere un buon vantaggio sul nostro avversario ed in caso di difficoltà potremo contare su due personaggi di supporto che andranno a comporre il nostro party da battaglia.

L’introduzione più importante in questa sesta incarnazione del gioco è la Leader Swap, ovvero la capacità di chiamare in campo un altro personaggio del party non solo come supporto, ma come vero e proprio protagonista a cui impartire comandi. L’utente avrà la possibilità di scambiare i combattenti in campo in modo da aumentare la Barra Storm importantissima per usare tecniche supreme di legame o risvegliare tutti i membri del party. Il Risveglio è l’ultima modalità che si può attivare solo nel momento in cui un combattente ha la salute bassa e concede dei potenziamenti elevatissimi per un arco di tempo limitato.

Immancabili le varie armi “ninja” tra shuriken, kunai, bombe carta, fumogeni e tanti altri oggetti che ci supporteranno in combattimento (utili appunto per permetterci di accumulare chakra).
La varietà non manca sicuramente in Ultimate Ninja Storm 4 grazie alle quasi infinite possibilità di organizzazione dei team ma risulta quasi inutile sottolineare il fatto che alcuni personaggi sono nettamente più forti di altri elemento che restringe fortemente le scelte nei combattimenti online.

TECNICA

A livello grafico si vede tutta la differenza dell’utilizzo del hardware delle nuove generazione di console. Gli effetti che avremo a schermo saranno una goduria per i nostri occhi con una esagerazione ereditata dalle fasi finali della storia di Naruto dove le tecniche hanno raggiunto una potenza tale da far impallidire il tanto amato Kage Bushin No Jutsu (tecnica della moltiplicazione).Naruto-Shippuden-Ultimate-Ninja-Storm-4

La riproduzione dei personaggi ha ormai superato la controparte animata grazie ad una modellazione ricca di dettaglio e di spessore eliminando quella sensazione di piattezza della serie TV. Le arene su cui i personaggi se le suoneranno sono tantissime ed inscenano le location più amate dell’anime e del manga, ed il tutto è ricreato graficamente facendo appello ad un cel shading meraviglioso che esprime la sua verosimiglianza massima con l’opera animata. Spesso e volentieri la grafica di gioco sarà più godibile e “reale” rispetto agli spezzoni presi in prestito dall’anime. Migliorate le collisioni ed i tempi di risposta dei comandi elemento essenziale per un gioco in cui una frazione di secondo può risultare fatale. Per quanto riguarda il comparto audio parliamo dello stesso che ci ha accompagnato in questi sedici anni, una vera delizia per tutti gli amanti della serie che hanno apprezzato la maggior parte delle sigle del gioco sempre di ottima fattura. Il titolo potrà essere apprezzato sia in inglese che in giapponese per quest’ultimo consigliati i sottotitoli in italiano. Chiude il comparto tecnico un net code che sta faticando a trovare un corretto funzionamento. Oltre ai problemi di abbinamento spesso e volentieri abbiamo riscontrato lag e disconnessioni da combattimenti in corso. Considerando anche il bilanciamento obbligatorio da fare tra i vari personaggi il lavoro per CyberConnect2 non mancherà.

COMMENTO DELL’AUTORE

Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4 è la degna conclusione al monogatari di Naruto. Il titolo è un must have per chi ha seguito le avventure del ninja biondo fin dalle sue prime apparizioni ed il miglior gioco della serie per chi vuole presentarsi alle porte di Konoha per diventare ninja. (Mi spiace ma sarò io Hokage! Ndr).
Ninja Storm 4 sorprende per la qualità realizzativa: grafica, colonna sonora e le ottime capacità registiche che si sposano perfettamente con quanto visto nella versione animata superandola per completezza e profondità. Il gameplay, seppur non riporta una vera e propria rivoluzione, è solido e molto divertente anche grazie ad un roster di oltre 100 personaggi sapientemente riprodotti. Il gioco non è esente da difetti, tra cui un net code da migliorare e un bilanciamento generale da rivedere, ma è quello che tutti ci aspettavamo come atto conclusivo delle avventure di Naruto

Ti Potrebbe interessare anche...