Nei precedenti due articoli della serie sugli operatori di Rainbow Six Siege abbiamo visto Buck e Frost. In questo articolo vedremo il primo operatore, nonché attaccante, dell’unità americana Navy Seal: Blackbeard.

L’abilità speciale di Blackbeard e quali armi scegliere

Su questo operatore la community del gioco è divisa tra chi lo reputa ottimo e chi invece non vuole proprio saperne di lui. Questo ovviamente a causa del suo gadget speciale: il TARS MK 0, ovvero uno scudo d’assalto balistico. L’abilità di Blackbeard consiste nel piazzare questo scudo sul proprio fucile, evitando di ricevere colpi di arma da fuoco alla testa. L’operatore ha due scudi a disposizione, sostituibili in caso dovesse essere distrutto il primo.

Per armi primarie, Blackbeard possiede un fucile d’assalto MK17 CQB ed un fucile semi-automatico SR-25.
Come secondaria ha a disposizione solo una pistola D-50.
Per gadget può utilizzare delle cariche da irruzione o delle granate stordenti.

Devastante da distanza ravvicinata, l’MK17 CQB è dotato di un forte rinculo, ma se gestito bene permette di essere precisi anche dalla lunga distanza.

Perfetto invece dalla media e dalla lunga distanza, l’SR-25 si adatta molto bene nelle fasi di supporto da lontano, garantendo un danno abbastanza elevato.

La D-50, nonostante il suo alto rinculo, può risultare un’ottima alternativa ad una delle due armi primarie.

Il gadget dovrà essere scelto in base alla strategia che si decide di utilizzare.
Se si vuole distrarre il team avversario da un lato e freddarli dall’altro, le cariche da irruzione sono la scelta migliore.
Se si opta invece per una rapida incursione in stanza allora le granate stordenti potrebbero essere decisive.

Quando e con chi usare Blackbeard?

Grazie al suo gadget speciale, Blackbeard può operare in molti modi diversi. Probabilmente la strategia migliore da adottare è quella di agire da una finestra. In questo modo si ha il vantaggio di avere la testa coperta dallo scudo e la possibilità di avere più resistenza ai colpi rispetto agli avversari.

Corazza e velocità medie danno la possibilità a questo operatore di adottare soluzioni diverse in base alla situazione che si crea. C’è da dire però che la sua velocità diminuisce notevolmente una volta piazzato lo scudo È necessario quindi decidere bene quale scelta prendere prima di iniziare il round, così da non essere indecisi sul campo di battaglia.

Il compagno ideale da affiancare a Blackbeard lo possiamo identificare negli attaccanti che possiedono uno scudo balistico. Quindi Fuze e Blitz potrebbero davvero essere perfetti per la strategia d’attacco. Avanzando con uno dei due davanti e Blackbeard dietro, si ha la possibilità di essere coperti sulla testa dallo scudo d’assalto e dal busto in giù dallo scudo del compagno. In questo modo si forma una coppia inarrestabile, in grado di scardinare qualsiasi team.

Questa dunque la nostra scheda riguardante Blackbeard, a nostro parere un operatore devastante se utilizzato a dovere. Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate e restate sintonizzati su Gamempire per nuove guide, recensioni e molto altro ancora!

Vuoi seguirci da vicino o hai altre domande per noi?

Iscriviti alla nostra community su Facebook!