Col passare del tempo prende sempre più piede l’industria videoludica “digitale” con chiavi e crediti virtuali per i giochi. Il nuovo cyber crimine si orienta su di esse, con chiavi rubate e rivendute, insieme al furto di dati sensibili.

Stando a quanto pubblicato a seguito di una ricerca da Jon Peddie research, quest’anno il PC gaming ha subito una forte crescita esponenziale, raggiungendo vendite hardware per un valore di 21.5 miliardi di dollari (a grandi linee il doppio del mercato console). Questo trend ha avuto forti e positive ripercussioni sul mercato del software, grazie anche al sempre più crescente “Digital Delivery”.
Come in ogni “luogo”, fisico o digitale, in cui girino soldi, i criminali non si attardano ad arrivare e cosi sono sempre più crescenti le mail di phising, la diffusione di malware, l’offerta di fantomatiche chiavi per i giochi più richiesti o di crediti digitali per gli utenti.Chiavi di registrazione per i titoli maggiormente ricercati possono essere acquistate nei forum underground per soli 10 dollari. Queste chiavi sono acquistate dai criminali online utilizzando i dati di carte di credito rubate e poi rivendute.

Con L’inizio della GamesCom, G DATA ha analizzato la scena underground e offre ai giocatori una serie di utili consigli per usare Internet in maniera sicura. Come spiega Ralf Benzmüller, Head of G DATA SecurityLabs:

Rubare e rivendere gli account per i giochi online è un business molto lucrativo per i cyber criminali che sviluppano malware o ingegnosi sistemi di phishing per rubare gli account degli utenti. Per aumentare le performance del proprio PC spesso i giocatori disabilitano il loro software antivirus con il rischio di finire in trappole malware. Le moderne soluzioni di sicurezza come G DATA Internet Security o Total Protection sono sviluppate su misura per i videogiocatori, non è dunque necessario disabilitare i software di sicurezza di G DATA. Anzi, i giocatori dovrebbero lasciarle permanentemente attive!

FURTO DI DATI VIA PHISHING

Una pratica un tempo utilizzata per l’online banking sta diventando prassi comune anche nel mondo dell’industria videoludica digitale; con i videogiocatori ormai da tempo nel mirino dei cyber criminali interessati a rubare loro: password, account e soprattutto dati sensibili sfruttando email di spam e riproduzioni fasulle di siti ufficiali che ad un rapido colpo d’occhio appaiono credibili.
È consigliabile quindi inserire sempre manualmente l’indirizzo URL nella barra degli indirizzi ed astenersi dal cliccare su link non troppo sicuri contenuti nelle mail.

COMMERCIO ILLEGALE DI CHIAVI DI GIOCO E CREDITI

Una volta rubati i dati con sistemi di phising e keylogger i cybercriminali li utilizzano per acquistare chiavi di gioco e crediti per le piattaforme online come Steam.
Ad oggi le chiavi maggiormente domandate sono quelle di giochi con importanti modalità multiplayer online come: COD Ghosts, Battlefield 4 e Titanfall, ma anche chiavi per titoli interessanti come Diablo III e Watch Dogs.
Discorso analogo per l’acquisto di crediti digitali che vengono poi rivenduti a prezzi assai inferiori ai loro standard sulle principali piattaforme di gioco (100€ di crediti Steam acquistabili a 20€, giusto per fare un esempio).

COSA POSSONO FARE I VIDEOGIOCATORI PER PROTEGGERSI

  • Prestare attenzione alle patch non ufficiali: installate solo aggiornamenti ufficiali dei produttori di videogiochi. Aggiornamenti fornite da terze parti sono con molta probabilità solamente dei malware che mettono a repentaglio la sicurezza del vostro PC.
  • Cancellare e segnalare email sospette: state attenti a ciò che ricevete sulla casella di posta. I cyber criminali sanno quanto possa essere alto l’hype per un nuovo titolo e non esiteranno a tendervi trappole; non scaricate allegati, non aprite link se non siete prima sicuri al 100% dell’originalità delle fonti.
  • Inserire gli URL manualmente: gli utenti Internet non dovrebbero mai cliccare sui link contenuti nelle email. Gli indirizzi Internet dei siti che si intende visitare dovrebbero essere digitati manualmente nella linea degli indirizzi del browser.
  • Utilizzare una soluzione per la sicurezza: non disattivate i vostri sistemi di protezione quando giocate online al solo fine di avere un pc maggiormente performante. Oltre alla protezione contro malware, phishing ed email di spam, questi software contengono anche un modulo per la protezione in tempo reale mentre si naviga. Non abbassate mai le difese del vostro PC e proteggetevi sempre, anche  e soprattutto durante le fasi di gioco.
  • Tenere aggiornato il software: aggiornate spesso e volentieri i vostri strumenti di sicurezza e i vostri programmi sul PC, non dando cosi modo ai cyber criminali di approfittare di eventuali falle nella sicurezza di una versione non aggiornata di qualche vostro programma.
  • Usare password sicure: almeno otto caratteri, abbondate con maiuscole e minuscole e non dimenticate i numeri. Non siate banali, usate la fantasia (e magari scrivetela su di un post-it attacato al PC).
  • Comprare solo da negozi ufficiali e sicuri: fate i vostri acquisti solo ed esclusivamente su negozi online ufficiali ed utilizzate carte di credito o provider di pagamento che garantiscano servizi di pagamento con protezione per l’acquirente.

Ti Potrebbe interessare anche...