Dopo aver visto il Nintendo Direct del 14 settembre 2018, non si poteva non tornare in studio. Nintendo ha dovuto rimandare questo evento video in streaming di una settimana, ma l’attesa è finita e abbiamo avuto la possibilità di conoscere i piani dell’azienda giapponese per il prossimo anno e le certezze di questa fine di 2018. In studio hanno atteso tutti frementi e speranzosi che questo evento in streaming si realizzasse in attesa dei veri colpi ad effetto di Nintendo che stentano ad arrivare.

Vediamo da un periodo non certo florido di uscite per le piattaforme dell’azienda di Kyoto e con tanti annunci fatti in passato sui quali poi è caduto il silenzio riempito unicamente dalle infinite informazioni riguardanti Super Smash Bros. Ultimate. Schermo acceso e cartelle cliniche alla mano, il vostro Dr. Nintendo si mette al lavoro per sviscerare le problematiche e le cure che questo Direct applica alla nostra voglia di novità a tema grande N.

Alla fine dell’articolo potete trovare la lista degli annunci di questo Direct in ordine cronologico di pubblicazione così da pensare mestamente a quante risorse economiche saranno necessarie nel 2019 per giocare a Nintendo Switch. Intanto andiamo per gradi.

Dove è il taglio “contemporaneo”?

Partiamo da una considerazione generale. L’impostazione del Direct è tornato di nuovo in un formato molto schematizzato e pulito, ma con poca enfasi, poca verve, poco fattore “wow”. Annunci fatti con tanta professionalità ma senza quel sensazionalismo che serve (purtroppo siamo noi utenti che lo richiediamo) a creare fermento nei desideri dei giocatori. Se si pensa ai roboanti trailer di presentazione del lancio di Nintendo Switch con il loro taglio giovane e moderno, sembra un po’ anacronistico vedere queste colorate presentazioni video con una impostazione così family-friendly.

Per fortuna a livello di contenuti molti degli appassionati Nintendo hanno avuto di che gioire e si può sperare in un 2019 davvero incredibile. La fine del 2018 era bene o male delineata e in molti prospettavano l’ennesimo Direct Smash-centrico. E invece non è stato così. Pochi minuti per Super Smash Bros. Ultimate, un nuovo personaggio (Fuffi da Animal Crossing) e il bundle serigrafato di Nintendo Switch che in maniera molto intelligente esce lo stesso giorno di Pokémon Let’s Go (16 novembre) dando a tutti l’opportunità di scegliere la propria versione serigrafata preferita, visto che sarà commercializzata anche quella con Pikachu ed Eevee sulla dock e Joy-Con in tinta. E qui i tanti miei clienti ringraziano sentitamente per questo gesto di misericordia che ci ha evitato altri filmati e info su Smash, che arriveranno presto, state tranquilli.

Luigi’s Mansion 3 ok, ma quante remaster!

I fuochi pirotecnici arrivano all’inizio con Luigi’s Mansion 3. Vociferato in questi mesi, sarà realtà per la gioia di tantissimi, me compreso. 2019 la data generica che preannuncia un nuovo anno denso, visto il resto del cantiere line-up del prossimo anno di Switch. Potevano essere tutte rose e fiori visto questo inizio, ma non è stato così. Dopo questo annuncio spazio a Nintendo 3DS. Credevamo fosse l’ultimo anno di questa longeva portatile e invece il 2019 la vedrà ancora chiamata in causa. Dopo 8 anni un po’ di meritato riposo se lo sarebbe meritato l’anziano sistema di intrattenimento di Nintendo che sente gravoso il peso degli anni sui suoi schermi a 240p. Per di più proporre una carrellata di remaster non è proprio il miglior modo di salutare 3DS. A questo punto serve un ultimo titolo pirotecnico per congedarlo, qualcosa di eclatante che ancora non abbiamo visto.

Per fortuna si è passati quasi subito a Switch e agli aggiornamenti per Splatoon 2 e Mario Tennis Aces, che promettono novità considerevoli per i giocatori. Per lo shooter ad inchiostro nuove armi nuove mappe e una modalità. Per le racchette del Regno dei Funghi invece si prevendono nuovi personaggi e nuove modalità co-op che dimostrano quanto Nintendo punti ancora forte anche su questo titolo sportivo. In questo saliscendi di apprezzamenti e perplessità un punto un po’ controverso è l’ennesima riproposizioni di vecchie glorie del passato recente. New Super Mario Bros. U Deluxe è un chiaro esempio. Il gioco in sé è di una qualità incredibile e rigiocarlo sarà davvero un piacere il prossimo gennaio, ma quanto vale ancora riproporre titolo dal catalogo Wii U?

Quando è arrivato il momento dei servizi online di Nintendo Switch, c’erano poche speranze di avere novità in merito. Tutto era già noto. Avevo sperato in qualche ripensamento. Perfino delle notizie che aspettavamo riguardo i vantaggi per gli iscritti non c’è traccia. Ah, vero, ci sono i Joy-Con NES mostrati: poco funzionali se non per i classici Nintendo. Dal mio punto di vista sarebbe stato molto più interessante avere a disposizione anche in Europa la versione giapponese in stile Famicom rosso-dorati. Che occasione sprecata. Le mie speranze disattese le potete trovare nel precedente episodio del Dr. Nintendo. Trascurando Pokémon Let’s Go che oramai è realtà in arrivo e che siamo tutti pronti ad accogliere, permettetemi di parlare a nomi di molti miei pazienti dicendo che sale un moto di rabbia quando si vedono le versioni serigrafate a tema Pokémon e Super Smash Bros. di Switch, mentre i poveri giocatori che hanno comprato la versione Bundle con Splatoon 2 non hanno avuto neanche i Joy-Con in tinta con il gioco.

Final Fantasy e i consigli del Dr. Nintendo

Tra i titoli da tenere d’occhio ecco qualche suggerimento dal vostro Dr. Nintendo. Con Starlink: Battle for Atlas Ubisoft credo dimostrerà di saperci fare con Fox e con il genere shooter spaziale. Non sottovalutatelo. Stesso dicasi per Daemon X Machina che potrebbe rappresentare un’importante alternativa “matura” ai colorati e spensierati mondi Nintendo. Forse non sarà un capolavoro, ma sembra sia più profondo di quello che ci si può aspettare. E punto due rupie anche su Town (titolo provvisorio) di Game Freak. Li punto perché dopo anni di successi Pokémon ci vuole coraggio a proporre un altro prodotto, perché l’impostazione ricorda i titoli Level-5 (un mix tra Ni No Kuni e Layton) e anche perché l’esperienza sul brand Pokèmon sarà stata utile a sviluppare qualcosa di pregio. Su Yoshi’s Crafted World poco da dire se non che lo aspettiamo tutti con ansia sia in reparto che in studio.

Poi è arrivata Square Enix. Praticamente non l’avevamo vista su Nintendo Switch, escluso Octopath Traveler unico avvistamento degno di nota. E d’improvvisto la sagra delle versioni remaster approda anche su Switch. Final Fantasy Crystal Chronicles Remastered è un pezzo da novanta del programma 2019, una perla disconosciuta ai più e che molti non hanno potuto apprezzare appieno a causa del complesso sistema con cui si gestiva il multiplayer locale (servivano GBA e cavo di collegamento per ogni compagno). Con le tecnologie di oggi tutto sarà diverso, più semplice e su Switch sarà perfetto. Ma per una remaster che merita davvero questa seconda chance ci sono porting di Final Fantasy IX, Final Fantasy X e X-2 HD e Final Fantasy XII: The Zodiac Age che vanno bene come riempitivo, un Final Fantasy VII che pare sarà quello originale e non il remake che è in sviluppo (scelta molto discutibile) e due titoli direttamente dal smartphone di cui avremo fatto volentieri a meno. Square Enix a luci e ombre secondo me.

Un po’ come era iniziato, questo Nintendo Direct si è chiuso con un fulmine a ciel sereno: Animal Crossing su Switch. A questo annuncio la mia segretaria è schizzata dalla sedia come in preda ad una forma di isteria. Ultimo e isolato sussulto di questo Direct.

I grandi assenti

Nonostante il numero elevato di titoli presentati, il vuoto che lascia questo Direct è sentito nella testa di molti. Bayonetta 3, Metroid Prime 4, Fire Emblem Tree Houses, Shin Megami Tensei V sono pagine ancora sconosciute di un 2019 che sulla carta farà scintille, ma di cui sappiamo ancora troppi pochi dettagli. Se poi si considera anche la versione di questo evento andata in onda in Giappone, si nota che la grande differenza risiede in Assassin’s Creed Odyssey disponibile in versione cloud a partire dal 5 ottobre. Da noi tale offerta trova qualche ostacolo per la qualità delle connessioni e la distanza siderale dai server. Per ora tutto sarà confinato in Giappone, purtroppo.

Il sunto di questo Nintendo Direct è tante remaster o porting, qualche succosa novità e alcune incognite non ancora risolte. Chiudo la mia analisi e anche la porta del mio studio lasciandovi qui di seguito la lista dei giochi mostrati e annunciati e il video completo del Direct, nel caso ve lo foste perso.

Nintendo Direct Titoli annunciati o mostrati

Settembre

  • Final Fantasy XV: Pocket Edition HD (Switch) – 14 settembre 2018
  • Cities Skylines: Nintendo Switch edition – 14 settembre 2018
  • Splatoon 2 – ver. 4.0 (Switch) – 14 settembre 2018
  • Capcom Beat’em up Bundle (Switch) – 18 settembre 2018
  • Servizio Online Nintendo Switch – 19 settembre 2018
  • Mario Tennis Aces – ver. 2.0 (Switch) – 19 settembre 2018
  • Xenoblade Chronicles 2: Torna – The Golden Country (Switch) – 21 settembre 218 [14 settembre con il pass espansione]
  • Yo-Kai Watch Blasters: L’armata dei conigli sulla luna (DLC; 3DS) – 27 settembre 2018

Ottobre

  • Mega Man 11 (Switch) – 2 ottobre 2018
  • Super Mario Party (Switch) – 5 ottobre 2018
  • The World Ends with You –Final Remix- (Switch) – 12 ottobre 2018
  • Starlink: Battle for Atlas (Switch) – 16 ottobre 2018
  • Luigi’s Mansion (3DS) – 19 ottobre 2018
  • Just Dance 2019 (Switch) – 25 ottobre 2018
  • FIFA 19 (Switch) – 28 ottobre 2018

Novembre

  • Diablo III: Eternal Collection (Switch) – 2 novembre 2018
  • World of Final Fantasy Maxima (Switch) – 6 novembre 2018
  • Pokémon Let’s Go Pikachu/Eevee + bundle console serigrafata (Switch) – 16 novembre 2018
  • Super Smash Bros. Ultimate: Bundle console serigrafata (Switch) – 16 novembre 2018 [Il gioco sarà giocabile dal 7 dicembre]
  • Civilization VI (Switch) – 16 novembre 2018
  • Warframe (Switch) – 20 novembre 2018

Dicembre

  • Super Smash Bros. Ultimate (Switch) – 7 dicembre 2018
  • Autunno/inverno
  • NBA 2K Playgrounds 2 (Switch) – Autunno 2018
  • Katamari Damacy Reroll (Switch) – Inverno 2018
  • Team Sonic Racing (Switch) – Inverno 2018

2019

  • New Super Mario Bros. U Deluxe (Switch) – 11 gennaio 2019
  • Mario & Luigi: Viaggio al Centro di Bowser + Le avventure di Bowser Junior (3DS) – 25 gennaio 2019
  • Yoshi’s Crafted World (Switch) – Primavera 201
  • Luigi’s Mansion 3 (Switch) – 2019
  • Kirby e la stoffa dell’eroe (3DS) – 2019
  • Daemon X Machina (Switch) – 2019
  • Final Fantasy Crystal Chronicles: Remastered Edition (Switch) – 2019
  • Final Fantasy XII The Zodiac Age (Switch) – 2019
  • Final Fantasy VII (Switch) – 2019
  • Final Fantasy IX (Switch) – 2019
  • Final Fantsy X|X-2 HD Remaster (Switch) 2019
  • Animal Crossing (Switch) – 2019
  • Town (titolo provvisorio) – 2019
Vuoi seguirci da vicino o hai altre domande per noi?

Iscriviti alla nostra community su Facebook!