Bentornati al secondo appuntamento di X-Boss, il leader, il guru, quel losco individuo che pensa di sapere tutto sulla console Microsoft.

Siamo ad agosto ed il pensiero di qualche milionata di italiani è quello di andare in ferie ma, prima di farlo, prima di preparare la consueta valigia con secchiello e paletta (anche se andate in montagna), fermatevi ad ammirare la Xbox One S. Bella vero? Bianca glaciale, il 40% più piccola dell’originale e, alimentatore interno fagocitato dal case (addio mattone nero che non so mai dove mettere).

085ab8ad-2d88-4e22-a1ff-56fff36ca1e9
Ora che vi siete rifatti gli occhi dovrete aspettare settembre o magari ottobre per comprarla perché è sold-out, esaurita, terminata. In molti si stanno chiedendo il motivo di questo boost di vendite della console Microsoft ed il motivo è molto semplice: Xbox S è arrivata sul mercato nel momento migliore possibile per rivitalizzare una console che ha vissuto per troppo tempo all’ombra della concorrenza. Microsoft non solo ha centrato con un tempismo olimpionico l’esatto momento in cui piazzare la versione slim ma ha anche aggiunto quel pizzico di potenza che ha mandato in tilt molte testate internazionali. La lista dei titoli che hanno guadagnato dal 2% al 7% di framerate continua ad ampliarsi e non è escluso che gli stessi sviluppatori non rilasceranno nuove patch per migliorare la situazione specialmente sui titoli vecchiotti (ovvero quelli non pensati alla futura scalabilità per adattarsi al project scorpio).

knipseldvxp8
Leggendo dei vari unboxing e prove sul campo sono venuti fuori dettagli interessanti non solo sulla potenza sul campo ma anche sui consumi e sul supporto ai fantomatici 4k. Quest’ultimo sta vivendo un momento di indecisione, almeno secondo la stampa internazionale. Quando la concorrenza si vantava di raggiungere i 1080p tutti ne lodavano i pregi, ora che si punta ai 4k la risoluzione a video non ha più importanza. Meglio il gameplay e le esclusive che non si sa mai quando arriveranno con una serie di TBA da lasciare i giocatori più vecchiotti decisamente perplessi. La ciliegina sulla torta arriva da quelle recensioni in cui si loda in parte la nuova console ma allo stesso tempo non se ne consiglia l’acquisto se già in possesso della Xbox One. Che dire se non “Ma dai!”.

Tornando alle vendite del puro hardware in luglio, su territorio americano, esse hanno segnato un incredibile sorpasso sul piazzato mensile della concorrenza. Il tutto è stato possibile grazie ad una politica di prezzi decisamente aggressiva proprio prima del lancio della versione slim.
Ma l’arrivo di una console, per quanto sia una rivisitazione hardware, può avvenire senza giochi? Certo che no e a settembre sono pronti ad arrivare sui nostri scaffali l’attesissimo Forza Horizion 3 e ReCore senza dimenticare la carrellata di giochi multipiattaforma che caratterizzeranno il mese della vergine. Poi arriverà ottobre con Gear 4 ed un certo Battlefiled 1 con le esclusive temporali, ma di questi titoli ne parleremo a tempo debito.

Nonostante il Project Scorpio sia ancora di fatto un mistero ogni più piccola dichiarazione da parte del team Microsoft a riguardo sta rimbalzando su tutti gli angoli del pianeta. Le ultime dichiarazioni hanno tracciato chiaramente il segno per la compagnia di Redmond: addio generazioni, benvenuta retro compatibilità.

xbox-project-scorpio-specs-vr

Ebbene sì, niente più salti generazionali che comportano il “archivia tutti i tuoi vecchi giochi”, ma tutto funziona tutto è usufruibile… a parte la realtà virtuale. Questa è la seconda disciplina olimpica in cui si è iscritta la nuova console: contenuti esclusivi per i vari VR che, per ovvie ragioni d’hardware, non potranno girare su One.

Tornando alla bellissima “XONES” o “X1S” ad accompagnarne il lancio arrivano anche i controller multicolore e costumizzabili con più di 10 milioni di combinazioni possibili. Il servizio arriverà da noi, si spera, all’inizio del 2017, mentre il lancio in America è previsto per questo autunno. Personalmente continuo a considerare il pad bianco o nero il top ma, per chi ama sbizzarrirsi ed essere in un qual modo originale, la possibilità data da Microsoft è sicuramente da apprezzare. Ovviamente per i più smaliziati non possiamo che continuare a consigliare l’élite controller che rappresenta il meglio del meglio.

xboxcostumcontroller

Chiude il cerchio il continuo miglioramento della dashboard di controllo che sta raggiungendo pian piano un livello di pulizia e semplicità di utilizzo senza precedenti. Vero che gli aggiornamenti quasi giornalieri per chi è iscritto al programma preview possono alla lunga stancare, specialmente quando ti caccia via da The Division sul bel mezzo della fine di un raid, ma l’impegno di Microsoft a migliorare l’esperienza di utilizzo è sicuramente encomiabile.

Per concludere questa sessione di agosto non possiamo non citare il piccolo Master Chief nascosto dentro la Xbox S.

masterchiefxboxones

Sono proprio questi elementi che fanno strippare noi videogiocatori: piccolezze, dettagli con la passione per il gioco ed il videogiocatore. Il team Microsoft, con a capo il mitico Phil, lo ha capito e sono i primi ad esaltarsi per queste piccole “chicche”.

See you next time buddy
X-Boss

Vuoi seguirci da vicino o hai altre domande per noi?

Iscriviti alla nostra community su Facebook!