Recentemente X-Boss ha snocciolato i punti su come Microsoft potrebbe tornare leader di mercato con la nuova generazione di console. Con i recenti rumors sulla PlayStation 5, ormai confermata da Sony, lo sguardo indagatore del Boss si sposta sulla prossima ammiraglia dell’azienda giapponese.

L’ottava generazione, nonostante una middle gen che ha visto il marchio xbox in grande rispolvero, è ormai in mano a Sony. Leader indiscusso di mercato per la società del sol levante si presenta un compito ben più difficile di quanto in molti possano pensare considerando anche il grande ritorno di Nintendo. Cosa dovrà fare Sony per mantenere la leadership di mercato?
Andiamo con ordine

Prezzo – Money Money Money

Può sembrare banale, ma Microsoft si è scottata pesantemente con il lancio di una console più costosa della concorrenza. In casa Sony sanno benissimo cosa vuol dire immettere una console ad un prezzo folle, vedasi PlayStation 3.

I due principali attori quindi dovranno darsi battaglia fin da subito sul prezzo di lancio dato che anche solo 25€ potrebbero fare la differenza. A questo non dobbiamo aggiungere eventuali device perché, come in molti sanno, la gente preferisce la console liscia, priva di camere o altri elementi acquistabili in seguito.
Ad aumentare l’appeal potrebbero esserci i servizi inclusi, ma questo è un discorso che snoccioleremo durante l’analisi di quest’ultimi.

Indicativamente le nuove console dovrebbero costare intorno ai 500$ oltre farebbe storcere il naso a molti utenti. Sony potrebbe decidere di andare in perdita abbassando a 450$ ma, guardando il costo della PlayStation Pro al lancio ed il rincaro costo-vita-risorse, dubito che si possa scendere sotto questa soglia cercando di portare un prodotto competitivo.

Retrocompatibilità

Senza ombra di dubbio la possibilità di giocare ai titoli PlayStation 4 sarà un must, i motivi sono tanti ed una mancanza in questo senso, o anche in parte, potrebbe risultare fatale.

Il primo tra tutti è dato dal fatto che la concorrenza ha già questa features e molto probabilmente la applicherà con il minimo sforzo sulla nuova generazione. A ruota seguirebbero problemi di sviluppo: i titoli esclusivi potrebbero essere sviluppati contemporaneamente sulle due piattaforme, come i titoli a cavallo tra Ps3 e Ps4, ma lo stesso discorso non funzionerebbe per i third parties. Quest’ultimi si ritroverebbero da un lato con il marchio xbox perfettamente scalabile, mentre dall’altro nell’imbarazzo di dover sviluppare su due hardware non compatibili.

Con tutti i problemi del caso dato che mantenere aggiornate due console dello stesso brand potrebbe risultare oneroso. Vero che Sony dispone di un servizio streaming ma, pur essendo in online da molto tempo, non ha mai preso piede come avrebbe dovuto.
Sony dovrà compiere un mezzo miracolo per riuscire ad allinearsi ad una features che ha trascurato fin troppo a lungo e che personalmente ritengo essenziale per mantenere il domino raggiunto con Ps4.

Servizi

Inutile girarci intorno, i servizi che accompagneranno le nuove console saranno importantissimi.

Microsoft ha proposto una soluzione innovativa come il Xbox Game Pass ed un esperimento chiamato Xbox all access per vedere come potrebbe reagire il mercato ad una sorta di console acquistata con finanziamento. Sony dovrà fare altrettanto proponendo nuovi modelli, nuove basi per aiutare il consumatore a trovare la dimensione giusta di acquisto. Il negozio, i giochi sugli scaffali, saranno un lontano ricordo tra 10 anni e, se continueranno ad esistere saranno un luogo raro per puri appassionati.

Nintendo ha lanciato da poco il suo traballante servizio online analizzato dal Dr. Nintendo in Nintendo Switch Online: il servizio dei misteri e dei sogni. La Big N non ci impiegherà molto a migliorarlo ed a renderlo competitivo. Questo obbligherà Sony a dover proporre qualcosa di nuovo e come per Xbox chiedo a gran voce l’online free. Basta dover pagare per giocare anche se incluso ci sono dei giochi gratuiti. Quanti di voi mensilmente lanciano i giochi del PSN Plus? Quanto realmente ci giocate e valgono nella nostra libreria?

Nessun abbonamento per giocare online ed una nuova formula che valga la pena di essere acquistata (per intenderci un game pass /
PlayStation Now se funzionasse a dovere).

Esclusive

Potrà sembrare strano ma il lavoro più arduo per Sony sarà proprio in campo delle esclusive.
Titoli come God of War, e quasi sicuramente il secondo capitolo di The Last of Us, hanno alzato ed alzeranno l’asticella che dovrà essere mantenuta. Il lavoro e l’attenzione in questo senso dovrà essere raddoppiato.

Personalmente è proprio qui che mi aspetto il salto di qualità, un cambiamento del tipico “story-telling” mode di Sony in qualcosa di più ampio respiro. Se si prendono i maggiori titoli di successo esclusivi Ps4 nessuno di esso è inerente con l’online, l’esatto opposto di Microsoft.
Vero che ognuno deve fare quello che sa fare meglio, lo dico sempre nelle rubriche dedicate a Xbox, ma Sony potrebbe fare quel passo in più e di fatto entrare e sbaragliare la concorrenza in “territorio nemico”.

Microsoft ha fatto importanti investimenti acquisendo studi di sviluppo e questo potrebbe mettere concorrenza su un tipo di esclusive dove anche Nintendo va molto forte. Si compara sempre Xbox a PlayStation su questo tema ma se si mettesse la Switch sul piatto, siamo sicuri che Sony sia così meglio?

VR e titoli di coda

La realtà virtuale è stata un mezzo flop, poche palle e scusate il francesismo. Per quanto Sony si sia sforzata ha di fatto tolto preziose risorse di sviluppo per Ps4 indirizzandole su una tecnologia acerba e non compresa del tutto.

Vero che tutto deve avere un inizio, magari tra 10 anni avremo tutti un elmetto in testa anche per fare l’ammore, ma allo stato attuale i ricavi rasentano lo zero assoluto. La prossima generazione terrà conto di questa tecnologia e molto probabilmente Sony ne doserà meglio gli sviluppi perché mancati guadagni alla lunga pesano a bilancio.
Io vorrei vedere un nuovo visore ma non al lancio della console per permettere uno sviluppo migliore di giochi “tradizionali” e spalmare su più anni l’offerta (inutile immettere tutto in una botta).

Da questo articolo, oltre al consueto “see you next time, buddies” aggiungerò una citazione cinematografica…
“Chi vive sperando muore cagando”

X-Boss Out

Vuoi seguirci da vicino o hai altre domande per noi?

Iscriviti alla nostra community su Facebook!