Un solo mese ci separa dal passaggio dal Full HD al 4k. Tra 30 giorni chi ha prenotato la console più potente di sempre potrà giocare ad una risoluzione mai vista su console, una vera e propria “new era” per il gaming.

I mesi delle parole, delle mezze verità e della continua diffamazione da parte dei media terminerà il 7 novembre, giorno in cui le persone potranno finalmente mettere mano sulla Xbox One X.
Un gamer che si rispetti, quella razza morente che ama i videogiochi in qualsiasi sua forma, non può che essere contento di questo incredibile 2017. L’arrivo di Switch ha ridato linfa e fiducia alla big N ed ora Microsoft calerà quella console che tutti aspettavano, un misto di potenza e tecnologia che tanto ci è mancato con la passata generazione di console.

Cosa ci aspetta il 7 novembre

Per chi riceverà la console prenotata, versione project scorpio o meno, avrà tra le mani un pezzo di tecnologia che chiamarlo gioiello sarebbe riduttivo. 6TFLOP di potenza, 12 GB di RAM, una GPU raffreddata a camera di vapore… il tutto a 500€. Piccola, elegante e finalmente con quel dannato alimentatore interno e non un mattone di plastica che non si sa mai dove piazzarlo.

Per chi non lo sapesse Microsoft ha lavorato duramente per portare una lista corposa di giochi Xbox One X Enhanced. Sul sito Microsoft è riportata a seguente scritta: Tutti i giochi sembrano grandi su Xbox One X, ma i giochi con il logo Xbox One X Enhanced sono stati aggiornati o costruiti appositamente per sfruttare appieno la console più potente del mondo.
Tralasciando l’aspetto puramente commerciale di esaltare nella sua totalità il marchio la cosa che deve far riflettere è il lavoro svolto per migliorare titoli già rilasciati. Questo aspetto, unito alla retrocompatibità, fa capire quanto un gioco ha valore nell’ecosistema Microsoft. Un supporto costante anche per titoli di uno o due anni fa. Il tutto gratis senza dover ricorrere alla classica e sovra prezzata modalità delle remastered.
Quando accenderemo la nostra Xbox One X potremo quindi scaricare le versioni aggiornate dei giochi presenti nella lista e non solo. La nuova console è all’insegna dei 4k ed anche la dashboard ed i nostri video saranno disponibili in questo formato.
A livello puramente tecnico anche chi non è dotato di TV 4k vedrà dei miglioramenti sia di immagine che di framerate per i giochi che lo consentono.

IL FUTURO SENZA COMPROMESSI

Microsoft ha puntato forte su riproporre al meglio quanto abbiamo su Xbox One. L’arrivo di Forza ed i giochi previsti per il prossimo anno amplieranno un catalogo già corposo, ma i veri pezzi da novanta saranno annunciati durante il 2018.
Le tante ed inutili critiche mosse sulla mancanza di esclusive deve essere associata proprio sull’avvento del nuovo hardware. Xbox One X si è presa tutta la scena per lasciare spazio ai nuovi titoli che saranno il vero ciki ciki bum bum. Anche i titoli terze parti che usciranno in concomitanza con la nuova console non saranno quello che realmente la console potrà offrire. Per questo dovremo aspettare uno o due anni per lasciare il tempo agli sviluppatori di ottimizzare gli engine sul nuovo hardware.
Per questo aspetto Microsoft ha sviluppato, intelligentemente, una console sulla base di quanto visto sul precedente hardware studiando ed eliminando gli eventuali colli di bottiglia. L’hardware che si adatta agli sviluppatori, una cosa mai vista e, di fatto, innovativa.
Facendo qualche passo indietro la strategia di Microsoft è semplice e lineare: immettere sul mercato un nuovo device potente e scalabile per poter usufruire al meglio di quanto già rilasciato e proiettarsi nel futuro.In un anno e mezzo quanti nuovi titoli esclusivi sono stati annunciati? Escludendo Forza motorsport 7, un classico al lancio del nuovo hardware, è difficile o quasi impossibile trovare un’altra tripla A.
Il motivo penso che sia evidente e sarà sotto gli occhi di tutti nel giro di qualche mese. Microsoft si è preparata, come una brava formichina ha fatto le scorte di cibo cercando di non sperperare, di non ripetere gli errori alla Scalebound o Fable Legend.
Gear 5 ed Halo 6 sono già in sviluppo e non è un segreto ed il motivo della loro assenza ad un possibile evento videoludico è chiaro: i pezzi da “90” vanno preservati e non buttati nel calderone tanto per fare numero.
Phil ha tutte le ragioni del mondo nel dire che avrebbe potuto presentare un semplice video in computer grafica di uno dei due titoli più attesi per la nuova console ma a che pro? Solo per far numero? No Phil è un gamer ed un gamer non vuole più fumo negli occhi, ma una bella pietanza servita con tutti i contorni del caso.
Il prossimo E3 avremo tutto quello che il gran pubblico chiede a gran voce, esclusive, e da lì in poi non ci sarà più nessuna scusa per non entrare nel mondo xbox.
La miglior console, il miglior servizio e Phil Spencer… cosa volete di più?

WHAT NEXT

Recentemente ho comprato dei semi vari per entrare nel magico mondo della coltivazione casalinga. Non voglio entrare nel mondo dell’agricoltura, o creare una nuova linea di prodotti biologici, ma semplicemente avere quelle tre piante: basilico, prezzemolo e rosmarino a portata di mano e freschi.
Tra queste piante, da amante del piccante, ho deciso di avere una bella pianta di peperoncino. A distanza di due mesi la pianta è cresciuta ma dei “frutti” rossi ancora non c’è traccia… bisogna aspettare, perché la natura ha i suoi tempi.
Il mondo dell’informatica ha dimenticato questi tempi, tutto va velocemente ed un prodotto è vecchio appena viene annunciato mentre tutti gli sguardi sono già pronti verso quello che verrà.
Il marchio Xbox non fa eccezioni e c’è già chi si chiede cosa ci sarà dopo ed addirittura quando uscirà.
Quello che posso dire è che Microsoft non si coccolerà questo prodotto per troppo tempo e nel giro di un anno, un anno e mezzo, saranno già al lavoro per la nuova forma di intrattenimento nome in codice “Tarantula” …
Scherzi a parte sarebbe inopportuno per Microsoft fermarsi proprio ora. Vero la Xbox One X è un prodotto premium ma guiderà di fatto il settore Xbox per i prossimi 3-4 anni. Quello che verrà dopo dovrà avere lo stesso spirito: potenza, innovazione e scalabilità con un occhio di riguardo alle nuove tecnologie.
La VR, per quanto sia ancora in fase embrionale, potrebbe lentamente imporsi come valida alternativa. Microsoft si sta facendo trovare pronta con N partner ma non è escluso che possa rilasciare una sua soluzione.
Appuntamento al 7 novembre, project scorpio is coming!!! The True 4k!!!

See you next time Buddies
XBoss Out

Ti Potrebbe interessare anche...