PREMESSA

Ci siamo, manca poco, l’ora dello scorpione è arrivata!
11 giugno vedremo finalmente la console Microsoft che ci accompagnerà per i prossimi quattro anni. Si, avete letto bene, quattro anni dato che ormai dobbiamo dimenticarci generazioni anomale come quella della 360 dove l’hardware è stato spremuto per la bellezza di otto.

E3 2017 è un punto di svolta per la società di casa Redmond un vero e proprio inizio non un arrivo come molti credono. Phil Spencer ed il suo team hanno lavorato a lungo per questo momento e non c’è alcun dubbio che il mondo videoludico non potrà che beneficiare di questo salto tecnologico (perché di salto si tratta… 6 VS 1.2 TFLOPs)

MA QUANTO MI COSTI?

Molto, se non gran parte del win-win di Microsoft, dipenderà dal prezzo di lancio. Inutile girarci intorno nella testa delle persone una console sopra i 500$ non è abbordabile. Il prezzo più accreditato al momento oscilla tra le 399$ e i 499$. In rete alcune persone, professionisti e non, hanno provato a dare un possibile costo dei singoli componenti ed onestamente dubito profondamente che la nuova console possa costare 399$ o addirittura meno. Mia modesta opinione ad ottobre/novembre troveremo la nostra Scorpio nei negozi a 449-499$, bundle inclusi.

L’elemento chiave sarà la retrocompatibiltà non solo lato software ma anche hardware così che i device di contorno comprati per la nostra Xbox non dovranno essere pensionati anticipatamente. Una nuova generazione di console ha sempre portato con sé questo piccolo ma costoso difetto non solo per la nostra libreria di videogiochi, ma anche per accessori di vario genere. Addio generazioni, benvenuta compatibilità. 

GIOCHI! GIOCHI! GIOCHI!

La musichetta più fastidiosa di questo periodo, sapientemente gestita da Sony, è che Microsoft non ha esclusive quando ha avuto un 2015 e 2016 quasi eccezionali. A Sony, vista la potenza della nuova console Microsoft, non è rimasto che stringere sponsorizzazioni con i maggiori partner. Partiamo dalle prime: le esclusive. Queste sono un mercato a parte, quasi irrilevante a livello globale (meno del 10% degli incassi annuali) ma importanti più per immagine che per un reale fatturato. State tranquilli una volta che scorpio sarà sul mercato arriveranno anche i tanto agognati titoli unici per piattaforme Microsoft. Diciamo piattaforme perché gireranno su Xbox, Xbox S, Scorpio e Windows. Con la super formula play anywhere.

Al momento tutti parlano di un Forza Motorsport 7, un must per lanciare la nuova console, una possibile nuova season per Killer Instinct ed un seguito di Lost Odyssey. Quest’ultimo, nonostante le vendite non siano state eclatanti, è rimasto nel cuore di alcuni giocatori ed un nuovo capitolo non potrebbe che giovare al lancio della nuova console. Ultime voci di corridoio parlano di un grosso annuncio di cui però si sa poco e niente quindi inutile esaltarsi o farsi illusioni.

Per quanto riguarda gli accordi di immagine, esclusive temporali e bundle dedicati, qui i guadagni non sono così elevati come si crede. Chi ci guadagna veramente è lo sviluppatore e publisher dato che ad esempio un bundle, la bella console con dentro un gioco “in regalo”, non genera gli stessi guadagni di un più semplice e modesto DLC venduto a prezzo quasi sempre superiore di quello che realmente offre. Come ha detto Phil gli accordi commerciali sono una grande cosa ma non una strategia a lungo termine. Tradotto funzionano i primi mesi per poi perdersi con le nuove uscite. Qualcuno ha mai sentito di una esclusiva temporale di Nintendo? O accordi per espansioni dedicate a Switch? Vero che il mondo Nintendo non si basa su third parties, ma questo fa capire che il costo per garantire un’eventuale esclusività di contenuti o temporale ha senso solo su grossi volumi di vendita che portano guadagni in immagine più che vero contante.

REALTA VIRTUALE E DEVICE

Per quanto la VR stia faticando questo non vuol dire che la tecnologia sia da buttare. In molti si sono buttati in questa nuova sfida e sicuramente nel futuro sentiremo sempre più parlare di giochi e titoli che sfrutteranno sempre meglio questi device. Microsoft a mio giudizio ha saggiamente aspettato per vedere la reazione del pubblico e delle persone ma preparandosi a fare la propria mossa. L’azienda di Redmond come tutti sappiamo ha aspettato troppo per proporre la propria soluzione mobile e questo lo ha pagato a caro prezzo. Ora con la VR è pronta a scendere in campo ad un anno di distanza dalla concorrenza che già largamente supporta vedasi Oculus e Vive.

Hololens è la punta dell’iceberg molto probabilmente vedremo altri visori di terze parti come già annunciato e qualche possibile sorpresa (un ibrido hololens-vr?). Mi aspetto una rivisitazione dell’elite controller anche se forse questo potrebbe slittare all’anno prossimo. Motivo? Lasciare la scena alla nuova console ed avere un nuovo hardware da presentare tra un anno.

SERVIZI E RETROCOMPATIBILITA’

Il game pass è una soluzione molto interessante e rilasciata nel periodo migliore, ovvero quando le persone si stanno pian piano abituando all’idea di giochi come servizi. I vari servizi ad abbonamento per vedere film e serie TV hanno aperto la strada dopo servizi relativi alla musica come accennato in un precedente articolo.

Ora è il momento dei giochi che ha avuto come apri pista EA Access. Al momento il game pass non ha molto da offrire per un accanito di giochi xbox ma nel giro di un anno, come per il già citato servizio di EA, potrebbe veramente valere la pena sottoscriversi. Retrocompatibilità: buttiamola lì, arriva anche per la prima Xbox…

GODIAMOCI L’E3!!!

Console war a parte invito tutti a godersi quello che si presenta uno degli E3 più belli degli ultimi anni. Poche ciance gli E3 migliori sono quelli in cui viene presentato qualcosa di nuovo, innovativo, in cui i colossi videoludici calano i loro assi. Troppa polvere e fango è stata gettata sulla scorpio da persone che a mio giudizio vengono, senza mezzi termini, pagate per diffamare una o l’altra piattaforma. Un gamer, una persona che ama videogiocare, non può che essere entusiasta di una nuova soluzione qualunque sia il marchio o il nome.

Invitate gli amici, organizzate lan party o trovatevi online e godetevi l’evento che tutti noi giocatori aspettiamo ogni anno con entusiasmo per tutti i produttori hardware e software.

X-Boss / Out.

Vuoi seguirci da vicino o hai altre domande per noi?

Iscriviti alla nostra community su Facebook!