Ascoltate centauri là fuori! La Bufala di Gamempire unisce notizie veritiere a fatti inventati di sana pianta. Se vi siete persi l’ultimo numero della Bufala, si parlava di Anthem come Free to Play.

Days Gone è da oggi disponibile nei negozi, o da alcuni giorni, dipende da quando questo articolo sarà pubblicato, il che non ci interessa più di tanto. Insomma Days Gone esiste, decidete voi il resto.

Cover del DLC Born to be Dead

Il titolo sviluppato da Bend Studio (autori del famoso Syphon Filter) in esclusiva PS4, ha già fatto parlare di sé, nel bene e nel male. Infatti i voti ottenuti da Days Gone, dalla critica specializzata internazionale, non sembrano del tutto univoci, spaziando da un eccellente 90/100 a un misero 30/100. Le riviste più quotate, tra cui Game Informer e IGN, assegnano al titolo, rispettivamente, un buon 78/100 e un sufficiente 65/100 (a quanto pare nessuno usa più i voti da 1 a 10, forse fa’ figo).

Nonostante i pareri contrastanti della critica, il team di sviluppo è intenzionato ad apportare progressivi miglioramenti a Days Gone, incluso un costante rilascio di contenuti aggiuntivi, volti a espandere l’esperienza di gioco.

Il primo DLC di Days Gone sarà Born to be Dead, che sarà rilasciato nei prossimi mesi. Questo DLC aggiungerà nuove skin per la motocicletta di Deacon, gare su strada, raduni di motociclisti (anche non morti), nuovi protagonisti di gioco, inclusi Peter Fonda e Jack Nicholson di Easy Rider. Infine, data la limitata capacità protettiva sia da urti che da spari, il cappello a rovescio potrà essere sostituito con un più resistente casco da motociclista.

Il prezzo del nuovo DLC Born to be Dead è ancora da svelare, ma gli sviluppatori dicono “costa tanto”. Non ci resta che aspettare ulteriori dettagli per questo DLC per veri fan dei centauri, di Easy Rider o degli Steppenwolf.

Se siete amanti dei Trofei, controllate la guida Days Gone: come platinare il gioco.

Ti Potrebbe interessare anche...