Fido compagno di ogni battaglia online e non, il mouse è, dagli albori del video gaming, il miglior amico del videogiocatore. Nulla può sostituirlo se si parla di sparatutto o strategici e deve avere dei requisiti fondamentali: precisione, maneggevolezza e resistenza. Poi se è anche bello esteticamente ed è pieno di luci RGB può sempre essere usato come addobbo per l’albero di natale. Di seguito troverete 10 mouse da gaming perfetti per tutte le tasche, dal più economico a salire. Uno di loro potrebbe essere la vostra scelta per molti anni a venire.

Mouse da gaming sotto i 50€

Logitech G203 

Il primo della lista è il mouse da gioco Logitech G203, si presenta come una periferica standard, la forma simmetrica da la possibilità di utilizzo sia ai mancini che ai destri, anche se i due tasti supplementari sono sul lato sinistro. Grazie al software della casa di produzione, si potrà impostare il colore del logo e della fascia a led sul “culo” del mouse, inoltre sarà possibile configurare ogni tasto e cambiare il valore di DPI da 200 a 6000. Chicca finale la piccola memoria interna per salvare la configurazione del mouse anche in caso di passaggio ad un altro pc.

Razer Basilisk 

Cambio di marca e aumento di prezzo, il mouse Razer Basilisk, non sacrifica il comfort per il design, la superficie è giusta ed ha anche lo spazio per il pollice. Con ben 8 tasti programmabili e la possibilità di regolare la rigidità della rotella. Grazie a Synapse si potrà impostare ogni tasto come si preferisce e anche i colori della rotella e del logo, inoltre ha spazio per 4 profili completamente personalizzati, anch’essi salvabili sul mouse, sarà possibile arrivare fino ad un DPI di 16000.

Mouse da gaming sotto i 70€

Razer Deathadder Elite

Il fratello vecchio del mouse sopra descritto, il Razer Deathadder Elite. Il sensore del mouse è lo stesso del Basilisk come il programma per impostare colori e tasti. Ha una grandezza diversa e potrebbe essere più indicato a chi ha mani piccole, per questo è finito nella lista. Nella fascia dai 50€ ai 60€ la scelta è tanta e troppa, per tirare acqua al suo mulino bisogna dire che è uno dei mouse più utilizzati nella scena professionistica tra i giocatori di FPS

BenQ ZOWIE FK2

Il mouse più utilizzato dai giocatori professionisti, di poco superiore al DeathAdder presente sopra, Il BenQ Zowie FK2 rinuncia completamente al design grazie ad uno stile semplice e minimale, inoltre è perfetto sia per i destri che per i mancini grazie ai due pulsanti per lato. Non ha software per la gestione in quanto non sono presenti led RGB. I DPI sono impostabili sono a valori fissi quali 400/800/1600/3200.

Logitech G502 Proteus Spectrum

È quasi certamente il miglior mouse per rapporto qualità/prezzo. Il Logitech G502 Proteus Spectrum ha a disposizione ben 11 tasti di cui 9 programmabili, led RGB, tre profili personalizzabili, spazio per il pollice e la rotella centrale che può essere sbloccata per evitare la rotazione a scatti classica, inoltre, sempre la rotella centrale, se spostata lateralmente permette 2 tasti supplementari. Permette di impostare il DPI da un valore di 200 ad un massimo di 12000 ed aggiungere pesi alla base per trovare il feeling perfetto.

SteelSeries Sensei 310

Design classico e adatto a qualsiasi sia la mano dominante, il SteelSeries Sensei 310 perde un po di peso rispetto ai modelli della stessa casa. Grazie a 2 tasti per lato in silicone viene aumentato il grip. Dispone di due profili personalizzabili grazie al software SteelSeries Engine 3 che permette di colorare il logo grazie ai led RGB. Il DPI può essere impostato da un minimo di 100 fino ad un massimo di 12000 con sbalzi di 100.

Mouse da gaming sotto i 100€

Roccat Kone Aimo

Il mouse più recente nella lista, il Roccat Kone Aimo è un mouse solo per destrorsi con ben 12 tasti e 5 profili personalizzabili, peccato che non è possibile sapere quale profilo si stia utilizzando se non abilita la funziona vocale del software proprietario. Le due fasce led RGB sono modificabili così come il DPI che varia dai 100 ai 12000.

SteelSeries Rival 600 

Il primo mouse con doppio sensore, uno controlla il movimento e l’altro l’altezza, in modo da non commettere errori quando viene spostato. Il mouse SteelSeries Rival 600, costa quello che vale. I pesi supplementari possono essere aggiunti lateralmente ed offre ben 8 zone per i led RGB oltre a tre tasti laterali programmabili, tutto gestibile dal software della casa produttrice, il DPI massimo è 12000.

Razer Naga Hex V2

Il Razer Naga Hex è un mouse molto particolare, sulla parte sinistra della periferica sono presenti 7 tasti disposti a cerchio, essenziali per chi preferisce titoli MOBA. Ovviamente presenti i led RGB che è possibile controllare grazie al software di casa Razer, che colora sia il dorso del mouse che la parte di fianco. Un po’ più alto del normale in quanto deve ospitare i tasti laterali. In totale sono 14 i pulsanti disponibili ed un DPI di 16000 massimo.

Mouse da gaming sopra i 100€

Logitech G903

Il mouse più costoso di questa lista è il Logitech G903, mouse wireless disponibile per ambidestri, in quanto i tasti laterali possono essere spostati grazie ad un sistema magnetico. Marchi di fabbrica di Logitech è la rotella che si sblocca evitando gli scatti, perfetta per la navigazione. Il software permette la modifica dei tasti, dei DPI fino ad un massimo di 12000 e dei 5 profili personalizzabili, oltre ai led RGB immancabili.

Vuoi seguirci da vicino o hai altre domande per noi?

Iscriviti alla nostra community su Facebook!